Log in
NEWS
Tech day Ischia 4.0, tra realta aumentata e Li-Fi startup a confronto sul futuro del turismo Vertenza Ericsson, corsa contro il tempo per evitare 29 licenziamenti Vertenza Ericsson, l'assessore Palmeri all'azienda: Faccia dietrofront sui licenziamenti Pd, l'associazione Campania Domani di David Lebro aderisce al partito Anm, lunedì 2 ottobre stop di 24 ore al trasporto pubblico locale Osterie d’Italia 2018, a Riardo 400 osti a raccolta per la presentazione del volume Marotta nominato commissario di Alternativa Popolare a Salerno Eav, De Gregorio: Altro sciopero che non capisco A Marcianise "Carrefour in piazza" per sostenere iniziative benefiche Asi Caserta ospita il primo corso sulla prevenzione della corruzione Formazione Rsu e Tas, da venerdì via al corso Cisl a Napoli Premio Penisola Sorrentina, riconoscimenti a De Rossi e Branchetti Modelli 3D per testare le terapie antitumorali: ricercatrice campana premiata con l’Erc Starting Grant Ristorazione, in Campania 30mila imprese attive: vincono tradizione e qualità MozArt Box alla Reggia borbonica di Portici: apre Stefano Bollani Giornalisti, in Campania via al premio Ferrara: scadenza prorogata al 2 ottobre Docce fredde e pasti non graditi: protesta dei migranti a Salerno Ex Gepin, Palmeri: Un successo frutto di un grande lavoro di squadra Università Parthenope, a Napoli il Biwaes 2017: confronto sulla sostenibilità ambientale Sant'Antimo, udienza dal Papa per 17 allievi del Pestalozzi e il musicista Salvetti "Agente OO11" al via a Napoli: 5 giovani youtubers in missione per salvare il pianeta Java Academy, Innovaway alla ricerca di 100 tra analisti e programmatori Protom, più del 15% del fatturato 2011-2017 investito in progetti di ricerca Confindustria Salerno, domani la presentazione del programma Elite Regione, De Luca: Immigrati? Non dobbiamo aspettare che muoia qualcuno Media, 48mila imprese in Italia: Napoli terza con 2mila attività Vini italiani in Germania, accordo tra Camera di commercio italo-tedesca e Uiv Napoli: l'opposizione garantisce il numero legale, ricordata Adriana Tocco Abusi edilizi, De Luca propone legge in 5 articoli con carcere e sanzioni Aeffe lancia la nuova etichetta "Birra Margherita" Banca di Credito Popolare, porte aperte a Torre del Greco per la XVI edizione di “Invito a Palazzo” Canottaggio, Cambridge batte Oxford alla Reggia di Caserta "Capri, Hollywood": l'edizione 2017 è dedicata a Liz Taylor Festa della Ricerca: al Pascale porte aperte per una notte La cultura meridionale nel mondo, si presenta a Napoli "American Friends of Capodimonte"

kimbo shop ildenaro 016

New Horizon: Plutone in vista

Il conto alla rovescia è iniziato: il prossimo 14 luglio, dove nove lunghi anni di viaggio, la sonda della Nasa New Horizons raggiungerà Plutone, “sfiorandolo” a 12.500 chilometri dalla superficie. Un momento storico per l’esplorazione del sistema solare: sebbene nello stesso anno in cui la sonda è partita, nel 2006, la Società Astronomica Internazionale decise di declassare Plutone a pianeta nano, l’analisi di Plutone e delle sue cinque lune promette di rivelare numerosi aspetti relativi alla composizione del sistema solare. Le prime sorprese sono arrivate tra il 2011 e il 2012, quando alle lune già conosciute – Caronte, Notte e Idra – se ne sono aggiunte altre due, battezzate Cerbero e Stige. Le prime immagini ottenute negli scorsi giorni dal telescopio Lorri a bordo della sonda hanno rivelato una superficie non uniforme, con aree chiare e altre più scure, preannunciando parecchie sorprese quando arriveranno, subito dopo il fly-by del 14 luglio, le immagini ravvicinate ad alta risoluzione. I dati raccolti durante il sorvolo ravvicinato daranno lavoro agli scienziati per mesi: avremo per la prima volta una mappa dettaglia di questo corpo celeste, un’analisi della composizione atmosferica e della ionosfera. Ma il viaggio continuerà nei prossimi anni: New Horizons, oggi il più veloce oggetto artificiale mai creato dall’uomo (viaggia a 50.000 km/h), si tufferà verso la fascia di Kuiper e gli scienziati sperano possa imbattersi in numerosi altri pianeti nani e corpi minori che, secondo i calcoli, dovrebbero annidarsi in quest’area al confine tra il sistema solare e lo spazio interstellare.