n63

Log in
NEWS
Gentiloni nel Sannio: visita alla Adler e al Pastificio Rummo Boom di nomine nel Comune di Casoria: scoperto danno erariale per oltre 1,5 mln Perché hai fatto così? Alitalia verso commissariamento. Ecco l'iter Short term rental in crescita a Napoli Cina-Italia, pattugliamenti congiunti sulla Grande Muraglia Maradona spara a zero contro Federcalcio Argentina: Serve una bomba Associazione Antiracket: Vera liberazione è dal pizzo Perito in lutto, muore il sindaco Apolito Ravello, 4mila ingressi in due giorni a Villa Rufolo Luigi Carrino diventa commendatore Bimbi trapiantati, presidio dei genitori al Monaldi Adler e Rummo, domani Gentiloni a Benevento 25 aprile, a Benevento corteo con migranti Fi, Fasano: La scuola di Cava continuerà negli anni Chiesa, domani Napoli in festa per i 50 anni di sacerdozio di Sepe Salvatore Ronghi (Mns): Alitalia, urge un nuovo modello sindacale Parentopoli nella Sanità campana, Verdi ancora all'attacco Concorso Go Sud, giovedì la presentazione a Villa Pignatelli Football Leader, a Napoli detenuti a lezione di calcio 25 aprile, de Magistris: Mi emoziono nella città delle quattro giornate Pesca, allarme da Marina di Pisciotta per le alici di Menaica: c'è l'interrogazione Reti di imprese per l’artigianato digitale: domande entro il 4 maggio Agricoltura biologica, in Campania bando da 35mila euro Napoli, proposta de Magistris: il Comune acquisisca il Monte di Pietà Napoli, domani il Comitato per l'ordine e la sicurezza sulla movida Unione Industriali Napoli, a Città della Scienza si discute delle Vie dello Sviluppo Terremoto, da Casapulla fondi per Bar Zocchi a Montemonaco Forza Italia: Giacobbe, Chiariello e Trani candidati sindaco per Pozzuoli, Sant'Antino e Ischia Comunali, il movimento De Magistris alla prova delle urne in Campania Boom di multe, nel 2015 incassi su del 45%: Campania seconda con 182 mln di introiti Cervelli che "rimpatriano": regime fiscale agevolato fino al 2 maggio Ippodromo di Agnano, torna il Gran Premio Lotteria: montepremi superiore a 800mila euro Napoli, sindaco chiede incontro al premier su debiti ereditati Capri, il sindaco assicura: Via Krupp non sarà privatizzata

kimbo shop ildenaro 016

Gentiloni nel Sannio: visita alla Adler e al Pastificio Rummo

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, è giunto in elicottero ad Airola, nel Sannio, dove visiterà lo stabilimento Adler, considerata una delle eccellenze produttive della Campania nell'automotive e nell'aerospazio. Ad accoglierlo, tra gli altri, il presidente di Adler Group, Paolo Scudieri, il sindaco di Airola, Michele Napoletano, il sottosegretario Umberto Del Basso De Caro. Successivamente il premier si recherà in visita nel Pastificio Rummo a Benevento.

  • Pubblicato in Cronache

Boom di nomine nel Comune di Casoria: scoperto danno erariale per oltre 1,5 mln

Incarichi dirigenziali conferiti a professionisti esterni oltre il numero consentito ed in presenza di idonee professionalita' interne. Questo il quadro che si e' presentato ai militari del I gruppo della Guardia di Finanza di Napoli al termine di un'articolata e complessa attivita' delegata dalla procura regionale della Corte dei conti della Campania, per accertamenti istruttori e acquisizione di atti inerenti a presunte irregolarita' nel conferimento di incarichi professionali e consulenze nel Comune di Casoria, in provincia di Napoli, per un danno erariale di oltre1,5 milioni. Sono finite nel mirino delle Fiamme gialle partenopee numerose nomine dirigenziali a tempo determinato, retribuite anche fino a 20.000 euro al mese. L'attivita' dei finanzieri, ha fatto luce sull'illegittimita' di quasi tutte le nomine per il periodo 2011-2016. "Gli incarichi - si legge nella nota della Gdf - sono risultati infatti in difformita' rispetto alla normativa vigente all'epoca della nomina. Si parla addirittura di incarichi cinque volte superiori a quanto consentito dalla legge".
Contrariamente alle norme, che prevedevano il conferimento di un solo incarico fino al 2012 e di due incarichi successivamente, sono stati assunti ben otto dirigenti fino al 2012 e sette dal 2013. Dalle indagini e' emersa l'esistenza di alcune prassi consolidate, che, pur non facendo emergere comportamenti difformi alla legge, hanno consentito di appurare che molti contratti a tempo determinato si sono risolti i primi giorni del mese, consentendo al dirigente di vedersi accreditare lo stipendio per intero, salvo poi essere riassunto degli ultimi giorni del mese successivo, con analogo accredito dello stipendio nella sua interezza. I finanzieri, oltre a constatare una differenza tra le nomine conferibili per legge e quelle effettivamente disposte dall'Ente, hanno scoperto che all'interno del quadro dirigenziale dell'Ente stesso erano gia' presenti professionalita' provviste di idenoei titoli accademici e che pertanto avrebbero potuto ricoprire gli incarichi, senza fare sistematico ricorso all'affidamento a professionisti esterni. Si parla di 20 laureati negli anni 2011 e 2012, 27 e un 2013,28 del 2014,37 e 2015 e nel 2016.

  • Pubblicato in Cronache

Alitalia verso commissariamento. Ecco l'iter

 

Alitalia ha intrapreso la strada verso il commissariamento. La decisione del cda è formalizzata nella formula di rito comunicata dall'azienda: "data l'impossibilità di procedere alla ricapitalizzazione, il Consiglio ha deciso di avviare le procedure previste dalla legge e ha convocato un'assemblea dei soci per il 27 aprile al fine di deliberare sulle stesse". Procedure previste dalla legge Marzano, dal nome del ministro delle attività produttive del governo Berlusconi II, Antonio Marzano, che l'ha firmata. La legge contiene misure per la ristrutturazione industriale di grandi imprese in stato di insolvenza. Entrata in vigore il 21 febbraio 2004, prevede l'accesso ad una procedura di amministrazione straordinaria con un commissario che ha 180 giorni di tempo, più una possibile proroga di 90 giorni, per il piano di ristrutturazione. Alitalia rientra a pieno titolo nei requisiti per l'ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria stabiliti dalla legge, che fissa sia l'importo minimo del debito sia il numero dei lavoratori coinvolti. Ovvero, un numero non inferiore a 500 dipendenti e debiti, inclusi quelli derivanti da garanzie rilasciate, per un ammontare complessivo non inferiore a 300 mln. L'impresa può chiedere al ministro delle attività produttive (in questo caso il Mise guidato da Carlo Calenda), con istanza motivata e corredata di adeguata documentazione, presentando contestuale ricorso per la dichiarazione dello stato di insolvenza al tribunale del luogo in cui l'impresa ha sede principale, l'ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria, tramite la ristrutturazione economica e finanziaria. Con proprio decreto il ministro provvede all'ammissione immediata dell'impresa alla procedura di amministrazione straordinaria. Il decreto determina lo spossessamento del debitore e l'affidamento al commissario straordinario della gestione e dell'amministrazione dei beni dell'imprenditore insolvente. Il decreto deve essere comunicato immediatamente al Tribunale.

Adler e Rummo, domani Gentiloni a Benevento

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, sarà domani, mercoledì 26 aprile, in visita in provincia di Benevento. Lo rende noto Palazzo Chigi. Di seguito gli appuntamenti previsti: Ore 10: Visita allo stabilimento Adler Group ad Airola; Ore 11.15: Visita allo stabilimento Pastificio Rummo a Benevento (Contrada Ponte Valentino, zona industriale Area ASI).

25 aprile, a Benevento corteo con migranti

E' stata una nutrita rappresentanza di migranti a caratterizzare la manifestazione per il 25 aprile a Benevento, promossa dall'Anpi sannita, alla quale hanno preso parte anche i sindacati, rappresentanti istituzionali, e giovani dei centri sociali. Durante il corteo sono stati esposti una serie di cartelloni e urlati slogan contro il razzismo.

  • Pubblicato in Cronache

Chiesa, domani Napoli in festa per i 50 anni di sacerdozio di Sepe

Domani, la Chiesa di Napoli è in festa per il Giubileo sacerdotale ed episcopale dell’Arcivescovo, Cardinale Crescenzio Sepe, al quale Papa Francesco ha inviato il suo messaggio augurale. 

Anche il Cardinale Agostino Vallini, Vicario della Diocesi di Roma, ha fatto pervenire un messaggio di auguri, mentre sono stati preannunciati altri messaggi di Cardinali, Arcivescovi e Vescovi.

Sono trascorsi cinquanta anni da quel lontano 12 marzo 1967, allorquando il giovane diacono, dopo gli studi e la formazione presso il Pontificio Seminario Romano, venne ordinato sacerdote dal Vescovo, mons. Antonio Cece, nel Duomo di Aversa.

E sono passati anche 25 anni dal 26 aprile 1992, quando mons. Crescenzio Sepe, nella Basilica di San Pietro, ricevette l’ordinazione episcopale dal Santo Pontefice Giovanni Paolo II.

Questi due importanti momenti della vita del suo Pastore Crescenzio la Chiesa di Napoli vuole ricordare, domani, mercoledì 26 aprile, alle ore 18, con una solenne Celebrazione Eucaristica nel Duomo, alla presenza dei Vescovi Ausiliari mons. Lucio Lemmo, mons. Gennaro Acampa e mons. Salvatore Angerami, del Cardinale Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione Pontificia per il Clero, dell’Arcivescovo Filippo Iannone, Vice Gerente della Diocesi di Roma, di Vescovi, Arcivescovi e Presbiteri provenienti da varie Diocesi, di tutto il Clero diocesano, di religiosi e religiose, dei diaconi permanenti, di seminaristi e animatori, dei collaboratori di Curia, delle Autorità istituzionali e militari, dei Vertici della Magistratura, delle Forze dell’Ordine, di fratelli, sorelle e altri familiari dell’Arcivescovo, di tantissimi fedeli del territorio diocesano.

E’ prevista anche la partecipazione di numerosi amici del Cardinale Sepe, provenienti da Roma, da Castel Giuliano-Bracciano, dal Lago di Garda, da Aversa e di molti concittadini di Carinaro, suo paese natale, con il Sindaco e il Parroco.

Inoltre, saranno a Napoli l’ex Ministro prof. Andrea Riccardi, il prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di Sant’Egidio, e l’Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, il quale nella mattinata sarà presente in Facoltà Teologica per l’evento del quale si parla più innanzi.

La celebrazione verrà trasmessa in diretta televisiva da TVluna.

Alla solenne celebrazione, alla quale seguirà un momento conviviale nel Museo Donnaregina, saranno affiancati due particolari eventi: lunedì 1 maggio, a partire dalle ore 19, alla Rotonda Diaz, ci sarà la grande Festa “Per amore della mia città”, con testimonianze, noti artisti napoletani e calciatori azzurri.

Lunedì 8 maggio, poi, al Conservatorio San Pietro a Majella, alle ore 17.30, ci sarà la “Festa della Carità”, riservata alle persone che vivono nel disagio e nella solitudine.
Per volere dell’Arcivescovo non ci saranno regali personali, ma le offerte che perverranno anche dalle comunità parrocchiali saranno devolute dall’apposito Comitato organizzatore all’acquisto di grandi elettrodomestici per le Opere di Carità della Diocesi e per la realizzazione dell’impianto video multimediale nella Chiesa Cattedrale.

Sempre mercoledì 26 aprile, alle ore 10, poi, in omaggio al suo Gran Cancelliere Cardinale Sepe, la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale ha organizzato un evento, nell’Aula Magna di viale Colli Aminei 2, nel corso del quale, dopo i saluti e gli auguri del Preside, padre Domenico Marafioti, interverranno il teologo don Adolfo Russo, il Vescovo di Acerra mons. Antonio Di Donna, il prof. Francesco Paolo Casavola, Presidente emerito della Corte Costituzionale. Presente l’Arcivescovo Vincenzo Paglia. Nel corso dell’evento verrà anche presentato il volume Il Vangelo nella Città, raccolta di saggi, offerti dai Docenti della Facoltà, curata da Carlo Manunza e Edoardo Scognamiglio.

 

  • Pubblicato in Cronache

Pesca, allarme da Marina di Pisciotta per le alici di Menaica: c'è l'interrogazione

L'allarme dei pescatori di Marina di Pisciotta, borgo costiero del Cilento dove si pratica da anni la pesca delle alici di Menaica e che quest'anno rischia di essere chiaramente compromessa a cause delle normative nazionali e comunitarie in materia, è stato raccolto dalla deputata del Partito democratico Sabrina Capozzolo, che ha presentato un'interrogazione parlamentare ai ministri dell'Ambiente e dell'Agricoltura, Gian Luca Galletti e Maurizio Martina, per chiedere un intervento immediato a tutela dei pescatori e di questa particolare e tradizionale attività di pesca.

"Nei giorni scorsi ho avuto modo di confrontarmi in maniera diretta della problematica con i nostri pescatori e compreso la gravità della situazione e il rischio di vedere una millenaria tradizione messa in pericolo per motivi puramente tecnici, così immediatamente predisposto un interrogazione parlamentare - sottolinea l'on. Capozzolo - per chiedere al Governo se è a conoscenza di tale situazione e quali iniziative intenda assumere con la massima urgenza al fine di qualificare la specificità della rete menaica, rispetto alla restrittiva e inappropriata classificazione nella categoria della ferrettara, valutando l'opportunità di una apposita deroga trovandoci all'inizio della stagione di pesca delle alici di menaica, assicurando piena tranquillità ai pescatori impegnati in questa particolare pesca e tutelando non solo una tradizione ma anche un prodotto di qualità che rispetta l'ambiente". "Il problema - continua la deputata cilentana - riguarda l'equiparazione di tale pesca alla ferrattara, una tecnica completamente diversa seppure inserita così come quella della menaica tra le reti derivanti. Vi è però una enorme differenza tra le due reti, a partire dal fatto che non vi è alcuna possibilità nella menaica di avere effetti collaterali come la cattura di specie protette".

"Siamo in presenza - conclude la Capozzolo - di una situazione di incertezza che rischia di minare una tradizione plurisecolare e di incidere negativamente su una prodotto di qualità come le alici di menaica, presidio Slow Food dal 2001, sostenuto dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Durante l'ultima riunione del direttivo del Parco a Castellabate presi un impegno preciso, un impegno pubblico: non lasciare soli i nostri pescatori. Non solo con l'interrogazione parlamentare ma anche con un interlocuzione diretta e costante con il Ministero e con il Governo mi sono spesa e continuerò a spendermi per sensibilizzare e per risolvere positivamente la vicenda. Venerdì prossimo ho chiesto al Presidente Pellegrino, che ringrazio, di darmi ospitalità presso il Parco nazionale del Cilento per tenere un incontro diretto tra il Governo, con il sottosegretario Giuseppe Castiglione, e i nostri pescatori. Ho chiesto e ottenuto che il Governo venisse sul territorio a confrontarsi direttamente. Ringrazio, pertanto, l'On. Castiglione per la sua disponibilità e, con lui, il Ministro Martina. Ai nostri pescatori dico: venite! Non vi lascerò soli".

  • Pubblicato in Cronache

Foodlandia, alla Reggia di Portici la rassegna della buona alimentazione

Dal 28 aprile all'1 maggio alla Reggia di Portici (Napoli) si svolgerà la prima edizione di "Foodlandia", rassegna sulla buona alimentazione, organizzata da Didue Eventi. I 30 stand montati nei viali che circondano i giardini della Reggia proporranno ai visitatori tipicità di varie regioni e Paesi, anche in versione street food. La sera del 28 aprile, spettacolo di apertura con Peppe Iodice. Il 29 aprile toccherà a Lino D'Angiò che racconterà l'intera manifestazione con le sue dirette facebook. Previsti momenti di animazione curati da Puerta del Sol e, per le bambine, la novità del Caravan di Barbie. In programma anche vari laboratori e convegni. Il Museo della Reggia e l'orto botanico rimarranno aperti per l'intera giornata. Gli speakers di Radio Amore Napoli garantiranno la diretta dell'evento. Scopo della manifestazione è quello di promuovere le eccellenze della cucina etnica. Foodlandia vuole essere anche occasione di riflessione sulla qualità del cibo e sulla lotta contro il cancro.

  • Pubblicato in Fiere
Sottoscrivi questo feed RSS