Log in
NEWS
Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs Palasport delle Fiamme Oro di Roma intitolato al napoletano Aurelio Santoro Rossi, Viesti, Laterza e le vexata questio M Provinciali a Caserta, in corsa sei liste e due candidati alla presidenza

kimbo shop ildenaro 016

Astrofisica, scoperte due stelle da record: italiani nel team internazionale di ricerca

Scoperte due stelle di un sistema binario da record tanto da rappresentare per gli scienziati un ottimo test per la teoria della Relatività generale di Einstein. Un team internazionale di astrofisici, del quale fanno parte anche gli italiani Andrea Possenti e Marta Burgay dell'Inaf di Cagliari, ha individuato il sistema binario più estremo che si conosca fra quelli che contengono questo tipo di oggetti. La scoperta di J1757-1854, così si chiama il sistema binario appena rilevato, arriva a cinquant'anni esatti dall'osservazione della prima pulsar da parte di Jocelyn Bell e del Nobel per la fisica Antony Hewish. Si tratta, riferisce l'Isituto Nazionale di Astrofisica che annuncia la scoperta, di una pulsar e una stella di neutroni in orbita l'una attorno all'altra. "Nel punto di massimo avvicinamento, che si ripete ogni 4.4 ore, la pulsar e la sua compagna vengono a trovarsi così vicine che potrebbero stare comodamente all'interno del nostro Sole. E le accelerazioni in gioco raggiungono il valore record di 70 g: vale a dire, settanta volte l'accelerazione gravitazionale alla quale è soggetto un corpo in caduta libera qui sulla Terra" spiega l'Inaf. L'individuazione di J1757-1854 è avvenuta passando al vaglio migliaia di terabyte di dati raccolti nel corso della High Time Resolution Universe Survey (Htru): una ricognizione dedicata alle pulsar condotta con il radiotelescopio da 64 metri di Parkes, in Australia. 
"Ci sono voluti mesi d'indagini per arrivare a capire in cosa, esattamente, ci eravamo imbattuti" ha spiegato Andrew Cameron, studente di dottorato del Max Planck Institute for Radio Astronomy tedesco, il primo a notare la nuova pulsar, parlando di fronte alla fitta platea del congresso di Iau in cui spiccavano le presenze di Jocelyn Bell e del premio Nobel Joseph Taylor. L'elaborazione dei dati, guidata dallo stesso Cameron, ha mostrato che il nuovo sistema sarà preziosissimo per mettere alla prova la teoria di Einstein."L'accelerazione massima sperimentata da J1757-1854 -nota Andrea Possenti, dell'Inaf di Cagliari- è oltre due volte quella del sistema che valse il premio Nobel, e quindi esso si affiancherà alla Pulsar Doppia nei test della relatività generale e teorie alternative della gravità". "L'orbita si stringe di circa 9 metri all'anno. In tal modo -osserva Marta Burgay, dell'Inaf di Cagliari- fra 74 milioni di anni le due stelle di neutroni del sistema J1757-1854 si fonderanno, producendo un'immensa emissione di onde gravitazionali, come quelle che gli esperimenti Ligo e Virgo stanno attivamente cercando".