Log in
NEWS
Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs Palasport delle Fiamme Oro di Roma intitolato al napoletano Aurelio Santoro Rossi, Viesti, Laterza e le vexata questio M Provinciali a Caserta, in corsa sei liste e due candidati alla presidenza

kimbo shop ildenaro 016

Alla stazione Dohrn la lezione del professore Lehn sui criptandi

Jean Marie Lehn Jean Marie Lehn

 

La Stazione Zoologica Anton Dohrn ospita il seminario “From Matter to Life: Chemistry? Chemistry!” del  Prof. Jean-Marie Lehn, Premio Nobel per la Chimica nel 1987 insieme a Donald J. Cram, Charles J.Pedersen, il giorno 6 settembre, ore 12,00 nella Sala Conferenze.
Jean-Marie Lehn, uno dei chimici più importanti della seconda metà del secolo scorso, dal 1970 è professore di Chimica all'Università Louis Pasteur di Strasburgo e nel 1980 ottiene la cattedra di Chimica delle interazioni molecolari al prestigioso Collège de France (Istituto di ricerca di eccellenza fondato nel 1530) di Parigi.
Grazie ai suoi studi è stato possibile instradare il nuovo campo della chimica organica,
la Chimica Sopramolecolare. Il forte legame con l’Ente di Ricerca Stazione Zoologica Anton Dohrn si fortifica a seguito dell’interesse del professor Lehn per i problemi delle biomolecole, sostanze da lui sintetizzate e che alterano l'organizzazione strutturale dell’actina del citoscheletro. E’ stato dimostrato in maniera originale che l’actina del citoscheletro gioca un ruolo fondamentale nella regolazione del processo di fecondazione del riccio e stella di mare. Inoltre, il professor Jean-Marie Lehn è stato responsabile della sintesi di molecole a struttura tridimensionale denominato criptandi, in quanto contenenti cavità (cripte) che possono ospitare al loro interno ioni o altre molecole, consentendo lo studio delle loro interazioni strutturali ad elevata selettività.
Oltre a numerosi premi ricevuti, grazie all’assiduo studio e all’attività per la Ricerca,
il Prof. Lehn è stato Post Doc nel laboratorio del grande Robert Woodward dell’Harvard University, dove ha contribuito alla sintesi della vitamina B12 che a quei tempi rappresentava il problema della chimica organica sintetica più importante da risolvere. Il Premio Nobel nella sua specificità di chimico organico ha acquisito particolare interesse per le molecole della vita, confermandosi convinto sostenitore della centralità della scienza chimica come chiave di accesso per comprendere la capacità di differenziarsi degli organismi altamente complessi e pensanti, a partire da  molecole di materia inanimata. Grazie alle sostanze sintetizzate dal professor Lehn, proseguono gli esperimenti per capire le basi molecolari con cui le uova vengono attivate guardando alle modificazioni delle risposte cellulari a seguito dell’utilizzo delle sue molecole.