Log in
NEWS
Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami "Mai Soli", a Salerno il primo gruppo-appartamento per anziani Capri, nasce il Comitato "Via Krupp aperta e pubblica" Trasporti, De Luca annuncia arrivo del bigliettaio a bordo dei bus Trofeo Pulcinella, cento pizzaioli in gara a Napoli Evasione fiscale da 1,5 mln: sequestrata coop che lavora per le Fs Palasport delle Fiamme Oro di Roma intitolato al napoletano Aurelio Santoro Rossi, Viesti, Laterza e le vexata questio M Provinciali a Caserta, in corsa sei liste e due candidati alla presidenza

kimbo shop ildenaro 016

Entra in negozio, scatta e condividi. L’app di una startup napoletana premia le azioni ‘social’ dei clienti

  •  Paola Ciaramella
  • Pubblicato in Futura
Da sinistra Marco De Landro, Gianluca Greco, Angelo Napolano, Vincenzo Chianese Da sinistra Marco De Landro, Gianluca Greco, Angelo Napolano, Vincenzo Chianese

 

Fare shopping nel proprio negozio preferito, scattare foto e condividerle sui social network ricevendo in cambio premi e buoni sconto. Oggi i clienti di oltre quaranta esercizi commerciali napoletani possono farlo scaricando Prizeme, l’app per Android e iOS sviluppata da QuiCon, startup partenopea che dal 2014 mette in campo progetti innovativi legati al marketing di prossimità. L’azienda – che quest’anno si è trasferita da Piazza Borsa a Via Coroglio, nell’Incubatore Campania NewSteel nato dall’accordo tra Città della Scienza e Università “Federico II” – ha rivolto l’attenzione inizialmente al B2B, realizzando la “piattaforma QuiCon, che gestisce i beacon, trasmettitori 4.0 che consentono di mappare la posizione degli utenti indoor – spiega a IlDenaro.it Marco De Landro, cofondatore e CFO della startup –. La mente che c’è dietro al progetto è il nostro CTO Vincenzo Chianese: da lui è partita l’idea di creare la piattaforma, che permette di condividere contenuti audio, video o testuali sugli smartphone degli utenti che passano in prossimità di trasmettitori beacon e che hanno il bluetooth attivo. Siamo partiti molto bene con il Vulcano Buono, il primo centro commerciale in Italia ad utilizzare i beacon, e poi ci siamo verticalizzati anche sui beni culturali. Più che di proximity marketing noi parliamo di proximity experience, perché i contenuti condivisi sono di qualunque tipo”.
Con Prizeme l’azienda si è focalizzata stavolta sul Business to Consumer: “Siamo andati verso la gamification and fidelity – continua De Landro – e abbiamo creato un prodotto di fedeltà, un’app scaricabile da Apple Store e Google Play che in due mesi ha raggiunto più di duemila download. Anche in questo caso utilizziamo la nostra piattaforma di proximity experience: i negozi affiliati al circuito ricevono il trasmettitore beacon, vengono inseriti nella piattaforma e possono remunerare attraverso punti, i prizy, le persone che compiono determinate azioni”. Una volta scaricata l’applicazione l’utente riceve una segnalazione riguardo “ai negozi nei dintorni che permettono di raccogliere punti. Quando è dentro può fare un check-in, una sorta di registrazione automatica attraverso l’app, guadagnando punti esperienza che sbloccano la seconda possibilità di gioco, ovvero quella di fare foto da condividere sui social. Il terzo modo per ottenere punti è fare acquisti”. L’insieme di tutti i punti guadagnati si converte in premi messi in palio dagli stessi negozianti, oppure “può essere speso per comprare buoni offerti da noi”. Al momento fanno parte del circuito 45 esercizi sparsi tra il Vomero, Via Chiaia e Via Toledo, nei settori abbigliamento e accessori, beauty e ristorazione. “Vorremmo provare a offrire gratuitamente il servizio a tutte le librerie di Napoli, che stanno vivendo un momento di difficoltà”.