Log in
NEWS
Terzo settore, finanziamenti agevolati: domande dal 7 novembre Startup Booster 2018, nuovo bando per Pmi e spinoff hi-tech Impact Connected Car: fino a 60mila euro a fondo perduto per 60 Pmi Agroalimentare campano in Mostra a Gustus, via al bando per le Pmi: domande entro il 31 ottobre Dai giovani alle imprese: ecco la Manovra del Governo per il Sud Zone economiche speciali, De Vincenti: Campania molto avanti nelle proposte Fondazione Idis, Cgil: Regione assente, salta L'incontro Anm, De Luca: Regione darà 58 mln per i prepensionamenti De Luca su codice Anticorruzione: E' una vergogna Porto di Salerno, Gallozzi: Preoccupati dal blocco delle opere Unione Industriali di Napoli, lunedì la presentazione della partnership con Elite Mediterraneo, Rapporto Srm: crescono i Paesi dell'area Mena, nuove opportunità per le Pmi del Sud Il “guastatore” e l'instabilità del sistema di potere L'importanza di un'Europa unita dall'industria E-Distribuzione porta la rete elettrica hi-tech in provincia di Avellino Carceri, il Garante dei detenuti: In Campania mancano 400 agenti L'apertura culturale dell'innovazione aperta Cpl, convenzioni con Consip per la fornitura di energia a Campania e Lazio Intimissimi sbarca negli Usa: primo store a New York Dario Oropallo rappresentante del Comune nella Fondazione Banco Napoli Confindustria, Boccia: Uniti con i nostri colleghi tedeschi nel chiedere politiche di sviluppo L'ambasciatore giapponese sui piani di Hitachi Rail, interesse crescente per la Campania All'ambasciata spagnola di Roma il punto sul conflitto con la Catalogna Real Sito di Carditello, accordo con il Touring Club per la promozione della Reggia Busitalia si rinnova: da oggi 24 nuovi mezzi per la flotta di Salerno Anm, accordo raggiunto "con riserva" dei sindacati Suor Orsola Benincasa, oltre 700 partecipanti alla prima edizione dei Job Days Campi Flegrei, individuata la “zona calda” che causò i terremoti degli anni Ottanta BL è a mille, successo per il nuovo store di Claudia Catapano Penisola Sorrentina, riconoscimento speciale all’artista sannita Giuseppe Leone Totò, a New York un docufilm dedicato al principe della risata "Fantasy Day", quattro giorni di eventi a Villa Bruno Ettore Mocella riconfermato alla guida di Confartigianato Campania Confindustria Benevento, successo per "Visit Beneventum" al Ttg di Rimini Il mercato del gioco online: i trend del 2017

kimbo shop ildenaro 016

Cooperazione scientifica nel Mediterraneo, a Napoli si presenta Prima

 

 'Il più grande e importante programma mai lanciato per l'area del Mediterraneo, sia in termini di investimento economico sia per numero di Nazioni coinvolte'. Così Carlos Moedas, commissario europeo per la ricerca, la scienza e l'innovazione, ha definito PRIMA - Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area, che ritiene il programma di cooperazione scientifica più importante mai lanciato nel Mediterraneo. PRIMA, che verrà presentato lunedì 24 luglio 2017 al Centro Congressi dell'Università Federico II, mira principalmente a promuovere ricerca di eccellenza, a individuare soluzioni a supporto delle comunità dei consumatori e delle imprese in grado di affrontare le sfide nei settori dell'acqua e delle produzioni alimentari. Con il contributo economico di 19 Paesi e della Comunità Europea, PRIMA lancerà a breve una serie di bandi finalizzati a promuovere la collaborazione tra enti di ricerca, aziende e altri stakeholders per un totale di oltre 500 milioni di Euro. L'interazione sarà basata su principi di condivisione dei benefici : equal footing, co-ownership, common interest, shared benefit. I grandi temi trattati da PRIMA riguardano la gestione delle risorse naturali ed in particolare di quella idrica, la sostenibilità di tutto il sistema agro-alimentare partendo dalla produzione agricola, il valore economico e sociale della catena dell'agri-food nel Mediterraneo. PRIMA sarà anche un programma di riferimento per importanti piani di azione nazionali come quello per la Bioeconomia. Dopo anni di contrattazione, il programma è stato finalmente varato con la recente costituzione della PRIMA Foundation per la gestione delle iniziative progettuali e la nomina a Presidente della stessa del professore Angelo Riccaboni dell'Università di Siena, a conferma del ruolo direttivo e di coordinamento svolto dall'Italia già nella fase di costruzione dell'iniziativa. Il Presidente Riccaboni presenterà il programma PRIMA alla Federico II di Napoli per la prima tappa di un tour del Mediterraneo. All'incontro parteciperanno il Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico, Gaetano Manfredi, i due delegati CRUI per PRIMA, il professore Francesco Capozzi dell'Università di Bologna e il professore Matteo Lorito dell'Università Federico II, autorità locali, esperti delle problematiche ed opportunità associate allo sviluppo dei Paesi del Mediterraneo, esponenti di Aziende che operano nel campo dell'Agrifood in diversi paesi del bacino. L'obiettivo dell'incontro, che si terrà il 24 luglio al Centro congressi federiciano di via Partenope, 36, alle 14.30, è di contribuire a creare iniziative progettuali nell'ambito di PRIMA forti della partecipazione di ricercatori, aziende, attori della politica sociale, culturale ed economica finalizzata a realizzare partenariati importanti e produttivi. Invece di alzare muri, PRIMA getta ponti tra le diverse sponde del Mediterraneo, costruiti sulla ricerca scientifica applicata alla filiera agroalimentare e la tutela dell'ambiente e delle risorse naturali.