Log in
NEWS
Terremoto, l'appello della Fondazione Premio Ischia: Tornate su isola Terremoto a Ischia, Merkel telefona a Gentiloni: Personalmente colpita Ricerca molecolare, passo in avanti contro il cancro al polmone Terremoto a Ischia, Ordine dei medici di Napoli: Pronti per il supporto Terremoto a Ischia, il Comune di Napoli invia due squadre di tecnici a Casamicciola Agricoltura, study tour in Cina per 10 giovani under 40 Incendi, in fiamme l'Oasi Wwf di Persano Terremoto a Ischia, la Regione Campania stanzia 2,5 mln per la prima emergenza Terremoto, crowdfunding di Anci per Centro Italia e Ischia Terremoto a Ischia, Federazione Infermieri: Apprezzamento ai colleghi del Rizzoli Terremoto a Ischia, psicologi campani: Pronti a intervenire Terremoto a Ischia, visita del ministro Pinotti Uova contaminate, i Nas denunceranno sette casi alla magistratura: due in Campania Terremoto a Ischia, polemica abusivismo: ecco cosa dice la legge regionale Terremoto a Ischia, Coldiretti: Pronti a sostenere la ripartenza dell'Isola Consorzio Sannio, i vini beneventani fanno il pieno nella guida WineHunter Award Ragionieri, sussidi straordinari per gli iscritti colpiti dal terremoto a Ischia Maserati Live Innovation, sfida tra start up hi-tech: domande entro il 4 settembre Madre, una domenica con "La magia dei colori": laboratorio didattico per i più piccini Gramigna, la voglia di riscatto contro la camorra sul grande schermo dal 16 novembre Estorsioni ai danni delle Pmi, record di denunce: +64% in 5 anni. Campania seconda Terremoto a Ischia, gli architetti: Continua a mancare una politica di prevenzione Boom del commercio on line: Napoli terza con 1.060 imprese Fs, Sponzfest Express: treno storico sui binari dell'Alta Irpinia Terremoto a Ischia, Confocommercio: Turismo regolare, no ad allarmismi Agriturismi in Campania, finanziamenti fino a 40mila euro Terremoto a Ischia, De Luca: Si legga la nostra legge, nessun condono o sanatoria Trasporti, domenica sciopero Usb: mezzi Anm fermi Terremoto a Ischia, Suor Orsola Benincasa: Sessione di esami speciale per gli studenti dell'isola Intesa Sanpaolo, accordo per l'acquisizione del gruppo svizzero Morval Superenalotto, la fortuna bacia la provincia di Salerno: due "5" da oltre 30mila euro Terremoto a Ischia, colpo al turismo: aliscafi da Napoli semivuoti Terremoto a Ischia, Papa Francesco: Vicino a chi soffre Archeotreno Campania, in viaggio su carrozze d'epoca da Napoli a Pompei e Paestum Terremoto a Ischia, la Procura di Napoli valuta l'inchiesta per disastro colposo

kimbo shop ildenaro 016

Malattie croniche: terapie personalizzate con Chrono working, hub targato Pegaso

Cure personalizzate per i malati cronici? Da oggi è possibile con la startup “Chrono-Working”, un incubatore scientifico che ha come obiettivo la ricerca biomedica sperimentale e la definizione di piani diagnostici personalizzati. Il progetto è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa a Napoli a palazzo Zapata, presso l’Università Telematica Pegaso, dal presidente Danilo Iervolino e dal professore di Igiene generale e applicata, Mauro Minelli.

Questa startup appartiene alla sfera medica ma anche a quella dell’innovazione – spiega Iervolino – ed ha l’ambizione di cambiare l’universo della medicina con brevetti unici e idee replicabili ovunque”. I destinatari sono i malati cronici, che rappresentano la maggior parte della spesa sanitaria.Primo step l’organizzazione di un master che porterà all’individuazione degli operatori da integrare nella struttura, e la creazione di una piattaforma ambulatoriale dove sarà possibile fare attività di check in con visite mediche e nutrizionali, e di check out con controlli periodici. 

Il presupposto da cui siamo partiti – dice Minelli – è che ognuno ha una sua storia e non è detto che due persone con gli stessi sintomi rispondano allo stesso modo ad un uguale farmaco. Abbiamo scelto di occuparci dei malati cronici perché la loro patologia evolve progressivamente. Parliamo, ad esempio, di asma, artrite, colon irritabile: non sono patologie differenti ma l’evoluzione naturale di un’unica patologia che deve essere presa in carico da un team di specialisti che si parlano e si confrontano”. Sarà operativa da ottobre una struttura multidisciplinare al Centro Direzionale, dove medici, infermieri, personale sanitario lavoreranno in sinergia su ogni singolo caso clinico. “E’ giusto – aggiunge Minelli – affidare ogni patologia allo specialista, però poi qualcuno deve tenere le redini della situazione senza far diventare il paziente un collezionatore di farmaci”.