Log in
NEWS
Legge di Bilancio, De Vincenti: confermati e rafforzati gli impegni per coesione e Sud Ambrogio Prezioso nuovo Presidente di Confindustria Campania InterArtes 2017, dialoghi tra le arti: si parte con Erri De Luca Lilì Marlene, e la musica si tinge di rosa Anm, conto alla rovescia per la procedura di licenziamento collettivo: domani assemblea dei lavoratori Cisl, Furlan: Da domani una donna alla guida del sindacato in Campania Mozzarella Dop congelata alla conquista dei mercai esteri: nuove polemiche sull'oro bianco campano "Mutui usurari", ecco i dettami della Cassazione Chirurgia, al via oggi a Napoli il Congresso nazionale "Pallottole d'argento" contro il mal di testa: nuova sperimentazione all'Università Vanvitelli di Napoli Camera di Commercio di Napoli, appuntamento con l'Alternanza Day Bnl promuove la "Diversity and inclusion week", eventi gratuiti a Napoli Giocare a pallone allunga la vita delle cellule: lo studio dei ricercatori di Napoli e Copenhagen Gianpiero Falco (Confapi Napoli): Legge Bassanini da rivedere, frena la spesa Ue Rimadesio, il design made in Italy sbarca in Giappone Agroalimentare, da oggi scatta l'obbligo di etichetta per il latte made in Italy Povertà, Italia peggior Paese dell'Europa Occidentale: a rischio quasi uno su tre Campania, si rompe una condotta: stop all'acqua in cinque comuni tra Napoli e Salerno "Carlo Poerio e l'Europa", da oggi via alla mostra dedicata al patriota napoletano Musica, De Sica canta Napoli nella stagione Ico Magna Grecia Una piattaforma digitale per i malati di Sm: il progetto della Federico II vince il Premio Merck Cisl, Annamaria Furlan al congresso regionale della Campania Anche i liberali marciano Terna e Fondazione Cariplo portano anche a Napoli il roadshow per cercare talenti Rfi sigla un protocollo sulla legalità con la Prefettura di Napoli Sailitalia ripropone l'evento Wine & Sail Unicocampania, oltre 107mila richieste di abbonamenti gratis per studenti Porti di Napoli e Salerno, entro fine mese il decreto sulle zone economiche speciali Napoli, Mara Carfagna all'attacco: Via Marina, che disastro Maratona della Salute, Borsacchi vince la Prevention Race Garanzia giovani: 1,2 mln di iscritti, 172 mila lavorano Sindaci donna, maglia nera alla Campania: solo 5 su 100 Forza Italia, parte in Campania la scuola di formazione dei Seniores Credit crunch, prestiti alle aziende giù di oltre 42 mld in un anno Napoli, Bassolino lancia l'hashtag #deMagistrisdicaalsindaco

kimbo shop ildenaro 016

Malattie croniche: terapie personalizzate con Chrono working, hub targato Pegaso

Cure personalizzate per i malati cronici? Da oggi è possibile con la startup “Chrono-Working”, un incubatore scientifico che ha come obiettivo la ricerca biomedica sperimentale e la definizione di piani diagnostici personalizzati. Il progetto è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa a Napoli a palazzo Zapata, presso l’Università Telematica Pegaso, dal presidente Danilo Iervolino e dal professore di Igiene generale e applicata, Mauro Minelli.

Questa startup appartiene alla sfera medica ma anche a quella dell’innovazione – spiega Iervolino – ed ha l’ambizione di cambiare l’universo della medicina con brevetti unici e idee replicabili ovunque”. I destinatari sono i malati cronici, che rappresentano la maggior parte della spesa sanitaria.Primo step l’organizzazione di un master che porterà all’individuazione degli operatori da integrare nella struttura, e la creazione di una piattaforma ambulatoriale dove sarà possibile fare attività di check in con visite mediche e nutrizionali, e di check out con controlli periodici. 

Il presupposto da cui siamo partiti – dice Minelli – è che ognuno ha una sua storia e non è detto che due persone con gli stessi sintomi rispondano allo stesso modo ad un uguale farmaco. Abbiamo scelto di occuparci dei malati cronici perché la loro patologia evolve progressivamente. Parliamo, ad esempio, di asma, artrite, colon irritabile: non sono patologie differenti ma l’evoluzione naturale di un’unica patologia che deve essere presa in carico da un team di specialisti che si parlano e si confrontano”. Sarà operativa da ottobre una struttura multidisciplinare al Centro Direzionale, dove medici, infermieri, personale sanitario lavoreranno in sinergia su ogni singolo caso clinico. “E’ giusto – aggiunge Minelli – affidare ogni patologia allo specialista, però poi qualcuno deve tenere le redini della situazione senza far diventare il paziente un collezionatore di farmaci”.