n63

Log in
NEWS
Forza Italia, nominati i componenti del coordinamento cittadino Universiadi, A. Cesaro (Fi): Il silenzio del ministro è un'occasione persa Giovanni Francesco Russo nuovo coordinatore di Campania Libera Napoli Turismo, domani al Med Festival Experience la firma all'intesa con Russia, Serbia e Brasile Volontariato al Sud, contributi alle coop sociali Go Sud, un concorso di idee per valorizzare i luoghi della cultura Le verità, presentato il thriller psicologico ambientato a Napoli Dal consolato spagnolo l'omaggio al connubio culturale con Napoli Sicurezza sul lavoro, al via l’assegnazione degli incentivi: domande fino al 5 giugno Unione Industriali, fronte comune tra Regione e imprese sullo sviluppo urbano Capitale europea dell’innovazione: primo premio da 1milione di euro Centenario Unione Industriali Napoli, De Vincenti: In moto investimenti importanti Centenario Unione Industriali Napoli, Boccia: In Italia troppi esperti del passato Centenario Unione Industriali Napoli, Prezioso: Bagnoli? Servono interventi choc Abc, all'azienda del Comune di Napoli il Premio Natura 2017 Centenario Unione Industriali Napoli,Pan: Il Sud snodo geopolitico chiave per l'Ue Centenario Unione Industriali Napoli,Arcuri: Appello al silenzio per Bagnoli Centenario Unione Industriali Napoli, Guido: Porti, puntare sull'internazionalizzazione Libri, sabato a Gaeta la presentazione del volume di Paolo Russo "Sua Eccellenza" Visionemotion, questa sera la videomostra personale di Salvio Vassallo Lepore sui giovani: Devono contribuire allo sviluppo Carabinieri aprono nuova caserma nel salernitano De Vincenti su Bagnoli: Presto la Cabina di regia Napoli, nella chiesa di S. Gregorio la commemorazione del genocidio armeno Turismo, Sorrento e Paestum le località che puntato più sul web Musica, apre in città prima sala della musica napoletana Cassa Rurale di Battipaglia e Montecorvino Rovella, nasce la Fondazione Aidepi, ecco la guida per abbinare pasta e condimento Giubileo Sepe, l'omelia dell'Arcivescovo: Insieme contro il grave cancro della malavita PizzaUnesco, il sottosegretario De Filippo firma la petizione Sud, Boccia: Spopolamento? Occorre reagire per evitare che accada Sisma, la Pro Loco di Montecorvino Rovella dona una ludoteca a Cittareale Alitalia, Boccia: Una vicenda specchio del Paese Sindaci della Costiera Amalfitana in campo per piano traffico Napoli, da Polizia Municipale retata contro taxi abusivi

kimbo shop ildenaro 016

Federico II, Pane: In Campania il farmaco per la leucemia linfoblastica

Sopravvivenza globale quasi raddoppiata, una percentuale più elevata di completa remissione della patologia. E meno effetti collaterali rispetto alla chemioterapia. In Italia è adesso in regime di rimborsabilità il blinatumomab, nuova molecola rappresenta una strategia terapeutica rivoluzionaria per il trattamento dei pazienti affetti da Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), una delle forme più rare di leucemia, per la quale fino a oggi le opzioni terapeutiche sono state molto limitate. E che invece rappresenta una concreta speranza per il trattamento dei pazienti, che tra l’altro possono curarsi per la maggior parte del tempo anche a casa (farmaco a infusione con ciclo da 28 giorni), con meno spazio per i ricoveri ospedalieri. Così in Italia, dove la LLA provoca 300 casi annuali (in linea con i numeri di Europa e Stati Uniti) e così in Campania. “Si tratta di un anticorpo monoclonale bi-specifico con un meccanismo d’azione davvero rivoluzionario e con grandi, grandissimi risultati perché consente al sistema immunitario di riconoscere il nemico e di combatterlo – spiega Fabrizio Pane, U.O. Ematologia e Trapianto di Midollo, Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli e presidente della Società Italia di Ematologia, SIE -, ovviamente lo stiamo utilizzando anche nei trial clinici presso i nostri centri e posso confermare quanto è riportato dalle statistiche, abbiamo un’arma in più nel trattamento della leucemia linfoblastica acuta”. Del nuovo anticorpo monoclonale e in generale di tutto ciò che riguarda la leucemia linfoblastica acuta si è discusso recentemente a Roma, dove è stato presentato uno studio (chiamato Tower), il primo trial clinico condotto su un’immunoterapia, finito anche sulla pagine della prestigiosa rivista di medicina New England Journal of Medicine, che ha mostrato un beneficio in termini di sopravvivenza globale dei pazienti quasi raddoppiata: da 4 mesi con la terapia standard ai 7,7 mesi con blinatumomab. “E va tenuto conto – aggiunge il professor Pane – che l’anticorpo è utilizzato nei pazienti già pesantemente trattati con chemioterapia, quindi con fisico già debilitato. Un altro grande passo in avanti potrebbe esserne l’uso subito dopo la prima fase di chemio, quando il paziente è in remissione di malattia, credo che le percentuali di sopravvivenza potrebbero essere riviste verso l’alto”.