n63

Log in
NEWS
Cai, Napoli capitale della montagna: c'è l'assemblea nazionale Mann, flash mob per dire no alla sentenza del Tar Università di Salerno, occhialini 3D per il piano formativo in live surgery Napoli, il ministro Orlando a de Magistris: Noi attenti alla città Ariano International Film Festival, presentata a Cannes la V edizione Napoli, cambia la giunta. Il sindaco: non c'è giudizio politico Napoli, de Magistris: Governo garantisca più risorse Bcc Napoli, bilancio di solidità Matilda Cuomo e la formula magica del Mentoring Matilda Cuomo premia Boccia alla Camera di Commercio di Salerno Nei guai amministratore di società che trasporta dializzati Mostre, Pina Gagliardi a Capri dal 3 giugno Confindustria, Benevento Calcio tra le 10 imprese neoassociate citate da Boccia Mann, lettera degli intellettuali: Sentenza crea danno incalcolabile Napoli, il presidente della Commissione Trasparenza Palmieri: Rischio default Ex Isochimica, teste in aula: Amianto smontato anche in stazione Premio Morante Ragazzi, Floris super-vincitore Medicina, il ministro Fedeli a Salerno: Decreti per le scuole di specializzazione entro luglio Federico II, premi e concerti per compleanno dell'università Regione, si insedia Osservatorio su mercato del lavoro Crisi Anm e Ctp, De Luca scarica il Comune di Napoli Ga.Fi., nuova sede in Calabria Universiadi, Fi: Villaggio atleti su navi, cala il sipario per Bagnoli Fca, siglata l'intesa con la Regione per il centro ricerche di Pomigliano Napoli, il consiglio approva il rendiconto. Palma: Lascio per un incarico nazionale Camera di Commercio di Napoli, lunedì l'intesa con imprese cilene Salerno, Matilda Cuomo incontra sindaco Napoli e assessore De Luca Dario Scalella nuovo console della Corea del Sud a Napoli Monta la legalità, studenti reporter: domani la presentazione delle videoinchieste Provincia Caserta, scope in mano i dipendenti ripuliscono gli uffici Napoli, Confapi sul caso Bagnoli: Sindaco incoerente, Pmi marginalizzate Migranti, 1004 sbarcati nel porto di Salerno Regione, Bosco: Bandi del Psr importanti per un territorio a vocazione agricola Industree Communication Hub, arriva il Digital Advertising Remix Anche per i beni culturali chi si ferma è perduto

kimbo shop ildenaro 016

Nasce Corporea, la scienza contro i nemici di Napoli

  •  Antonio Averaimo
  • Pubblicato in Futura
 
 

"Chi sono i nemici di Città della Scienza?", chiedemmo al consigliere delegato di Città della Scienza, Vincenzo Lipardi, l’uomo che insieme allo scienziato Vittorio Silvestrini ha dato vita alla cittadella della scienza di Bagnoli. Non sappiamo se conoscesse la risposta, al momento non la conoscono nemmeno i magistrati chiamati a pronunciarsi sull’incendio che il 4 marzo 2013 distrusse gran parte degli edifici che compongono la struttura. Si limitò a rispondere così: "I nemici di Città della Scienza sono quelli che vogliono che Napoli resti esattamente com’è». Probabilmente chi ha appiccato il fuoco voleva sicuramente che il quartiere in cui sorge Città della Scienza restasse com’era prima che il sogno di Silvestrini prendesse corpo: un deserto. La chiamano desertificazione industriale: lì dove c’erano le industrie simbolo della stagione dell’industrializzazione di Napoli e del Mezzogiorno, oggi si vedono solo distese chilometriche di erbacce, lo scheletro di quella che era l’Italsider, la colmata. Città della Scienza nacque come cattedrale nel deserto: al degrado di quello che era il cuore industriale di Napoli ha cercato di rispondere con la sfida dell’innovazione, molto prima che questa parola diventasse di comune uso e abuso. Innovazione, divulgazione scientifica, start up sono parole di casa a Bagnoli. Il sogno sembrava finito quel 4 marzo, ma chi ha appiccato l’incendio e soprattutto chi lo ha ordinato non conosceva bene i napoletani. E non è stata solidarietà a chiacchiere. 

Alle parole di indignazione sono seguiti i fatti: una catena di solidarietà ha fatto arrivare nelle casse della Fondazione Idis, a capo di Città della Scienza, 1,4 milioni. Il resto lo hanno fatto le istituzioni. Sono 270 milioni i soldi stanziati dal governo Renzi, 18,5 quelli messi in campo dalla Regione Campania, solo per restare alla stretta attualità. Non hanno voluto far mancare il loro sostegno alla rinascita della cittadella scientifica di Bagnoli anche alcuni delle migliaia di ragazzi venuti qui in gita con le scuole. Già, perché Città della Scienza è un punto di riferimento per tutti quegli insegnanti che vogliono far conoscere le meraviglie della scienza ai propri studenti. Uno di loro gli ha persino consegnato i soldi della sua paghetta, ha ricordato a volte Silvestrini, commosso. Sabato, a quattro anni esatti dall'incendio, vedono la luce Corporea, un grande museo sui segreti del corpo umano, e il Planetario che sarà anche un cinema 3D. All'inaugurazione di sabato sono attesi il presidente del Senato Pietro Grasso, e i ministri Fedeli, De Vincenti e Delrio: le istituzioni. Il sogno dell’innovazione a Napoli non è finito. Città della Scienza rinasce poco alla volta, tra tre anni con tutta probabilità sarà pronto il museo. I nemici di Napoli non l’hanno avuta vinta.