Log in
NEWS
La filosofia incontra il cinema in Floridiana Confagricoltura, confronto a Benevento sul caso cinghiali: passare dall'emergenza alla gestione ordinaria Riordino delle polizie, anche l'Europa apre una procedura contro la Riforma Madia Salerno, De Luca a Minniti: Invii gli agenti dei corpi speciali Avvocati, prima vittoria del sannita Lizza nel ricorso del Corpo Forestale contro la legge Madia M5s, inizia l'era Di Maio: eletto candidato premier, sarà anche il leader del movimento Ap, Barone: in Campania pronti con qualunque sistema elettorale Sacrificio di Salvo D'Acquisto, i carabinieri commemorano il 74° anniversario Ambiente, Premio San Michele a "L' Oro di Capri" Enel avvia la produzione in Brasile dei due parchi solari più grandi del Sud America Piano ospedaliero e territorio, lunedì a Napoli il ministro Lorenzin Infezioni cutanee, la scoperta made in Italy: così l'organismo le combatte in due mosse Capodimonte, riaprono i prati della Reggia per le Giornate Europee del patrimonio Boom ecobonus: 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa Napoli, via al Bilancio consolidato 2016: stop al divieto di assunzioni Baroque Park, a Villa Bruno viaggio nel mondo dei libri Treno storico Napoli-Pietrelcina, De Luca e Moretti al viaggio inaugurale: Mantenuti gli impegni Incendi, nasce la filiera della prevenzione Aib Confapi Napoli, Falco: serve un'Agenzia per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, successo per gli Itinerari Unesco al Wtu di Siena Capri, referendum per il futuro di via Krupp: via alla raccolta firme Cooperazione interregionale, nuovo bando Ue da 60 milioni Forza Italia, entra l'ex Idv Di Nardo: Nessun tradimento, torno a casa Festival di Bari sulle buone pratiche delle città europee. C'è anche Napoli Ryanair cerca il riscatto. In inverno nuovi collegamenti Napoli-Malta Conti pubblici: così i derivati possono affossare il bilancio dello Stato Musica, parata di stelle a Roma per "Napoli nel Cuore" Francesco Todisco (Mdp): Eolico, bene i sequestri della Gdf Fisco, indagine Cgia: Campania tra le regioni meno tartassate Cura dei pazienti fragili, a Roma un convegno organizzato da Lucio Romano Moda, nascono 6 imprese al giorno: record di giovani a Napoli Confindustria, Robiglio si candida alla presidenza di Piccola Industria Test di Medicina, boom di irregolarità: 5 atenei nel mirino. C'è anche Napoli Targa in memoria di Giancarlo Siani: un Qr Code per far conoscere la sua storia ai più giovani Mostre, quasi 1.500 persone al Madre per la videoinstallazione di Cerami

kimbo shop ildenaro 016

Ambiente, studio Cnr-Università Parthenope: a Napoli attraversare un tunnel è come fumare

Attraversare la galleria che collega piazza Sannazzaro con il quartiere Fuorigrotta, a Napoli, equivale a "fumare una sigaretta". E' quanto emerge da uno studio condotto da Università Parthenope con il Cnr nell'ambito del progetto "AriaSana" della Regione Campania per monitorare la qualità - appunto - dell'aria. Lo studio è stato condotto nel mese di marzo 2015 e i risultati dopo due anni di lavoro in laboratorio hanno evidenziato una elevata concentrazione di particolato atmosferico, più conosciuto come Pm. La qualità dell'aria è stata misurata nel tunnel "Quattro giornate" di Napoli, così da avere, come ha spiegato il professore Angelo Riccio del Dipartimento di Scienza e tecnologia dell'Università Parthenope, "un hotspot, un contesto definito dove poter calcolare i fattori di emissione di agenti inquinanti da parte dei veicoli, siano essi automobili, autobus, scooter e moto".

Sono state raccolte due serie di campioni su entrambi i lati della galleria, ognuna delle quali rappresenta il ciclo giornaliero "a una risoluzione temporale di 1 ora". Oltre alla concentrazione di Pm, lo studio ha analizzato anche la concentrazione degli idrocarburi policiclici aromatici (Ipa). A causa del volume elevato di traffico, "la concentrazione delle particelle presso l'uscita del tunnel è stata sempre significativamente maggiore rispetto alla concentrazione di ingresso e, a seconda dell'ora del giorno, la concentrazione di PM10 era compresa tra 300 mg/m3, nel primo pomeriggio, e 600 mg/m3 nelle ore di punta all'uscita del tunnel".

In conseguenza di questa concentrazione, come prosegue il professore Riccio, "gli Ipa hanno raggiunto concentrazioni molto alte fino a 1450 ng/m3, e il benzo(a)pirene, un composto considerato cancerogeno, ha raggiunto concentrazioni elevate fino a 69 ng/m3". Valori superiori a quanto previsto dal database dall'Ispra. Nessun allarmismo, però, assicura Riccio, anche perché, trattandosi di uno studio condotto all'interno di un luogo circoscritto: "Non va commesso l'errore di confondere i risultati ottenuti in questo contesto, con i dati normalmente raccolti dalle centraline dell'Arpac che si trovano in altri contesti".

"Ci si aspettava un fattore di emissione per il particolato di circa 55 mg/km-veicolo - spiega - ma quello stimato dalle misurazioni effettuate ai due lati del tunnel è stato circa quattro volte superiore a quello previsto; inoltre, il benzo(a)pirene ha raggiunto un fattore di emissione in media, di 2,7 mg/km-veicolo, circa tre volte superiore a quello previsto dal database Ispra".

I dati completi dello studio saranno presentati domani, insieme con l'Associazione Napoli pedala, nella Bicycle house della galleria Principe, a Napoli, alle 18. "Siamo stati coinvolti qualche anno fa nell'ambito del progetto Aria Sana - dice il presidente Luca Simenone - per il rilevamento della qualità dell'aria a Napoli. Abbiamo fatto montare dei piccoli rilevatori sulle nostre biciclette e andando in giro abbiamo mappato il territorio. I dati dello studio condotto nella galleria preoccupano perché, anche se si tratta di rilevazioni fatte in un contesto definito, i livelli di benzo(a)pirene sono paragonabili a quelli della zona intorno all'Ilva di Taranto".