n63

Log in
NEWS
Lavoro, Inps: nel 2016 Cig a -14,8%: è il dato più basso dal 2008 Contributi per i danni dell'alluvione: delibera in Gazzetta Ufficiale Spesa per uffici giudiziari, Santa Maria Cv primo comune in Campania Rfi, entro 10 anni stazioni in 10 porti italiani: c'è anche quello di Napoli Sanità, domani sit in di protesta all'Ospedale San Paolo Cambio della guardia all'Ambasciata Americana "Smartags", dall'Enea di Portici etichette "intelligenti" per monitorare cibi e ambiente Sanità, in un anno tagliati 2.788 infermieri: in Campania -2% Sanità, de Maistris: A Napoli allarme 118, servizio inefficiente per taglio di risorse Napoli, restituita ad Anm struttura di via Argine Milleproroghe: Guerra (Pd), "congelare" emendamento De Luca Parchi: Galletti, veicoli sviluppo, incontro sindaci Cilento e avanti su legge di riforma Salernitana diventa mamma dopo 11 fecondazioni assistite "Passeggiate Reali" a Caserta tra le residenze del principe Acquaviva Lsu, De Luca firma la convenzione con Poletti: 33 milioni per oltre 4.000 lavoratori Rifiuti, stop a lavori su discarica Chiaiano Inaugurazione dell'era Trump, a New York il motto è protestare Francesco Pinto nel consiglio direttivo del Parco del Vesuvio Sud, De Luca: Quale crociata neoborbonica? La decenza è finita Dl Sud: Confindustria, per accelerare crescita va arricchito Biopsia liquida, da Cnr e Ceinge nuova tecnica in 3D Advantage, la Federico II nel progetto europeo sull'invecchiamento senza disabilità Inaugurata a Caserta scuola internazionale di alta formazione Studenti della Federico II ai vertici europei per la tutela dei diritti umani 2016: Più di 1200 nuove attività nel settore del Gaming Yellen, Draghi, Trump: mercati in surplace Le mappe, l’innovazione aperta e la scelta delle migliori strategie Ancora una nota sulla Siria Ancora sulla questione dell' OSCE e della sua prossima presidenza italiana Trenitalia, a Napoli magazine gratis per i clienti del trasporto regionale Reggia di Caserta, via al restauro del piazzale: finanziato il progetto Maltempo, Coldiretti: Oltre un milione i casi di influenza a gennaio Campania elimina tassa su trebbiatura del grano De Luca: Entro un mese legge su tutela autistici Camera, primo via libera all'home restaurant

kimbo shop ildenaro 016

Tfeb, il Tigem di Napoli scopre il gene anti-diabete

Si chiama Tfeb ed è il gene che controlla l'attività fisica: è stato scoperto nel 2009 ma ora un nuovo studio ne dimostra le potenzialità future nel trattamento di malattie quali diabete e obesità. I ricercatori dell' Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli hanno infatti dimostrato una nuova e importante funzione di Tfeb scoperto dal team del direttore Andrea Ballabio: la capacità di regolare l'attività dei muscoli durante l'esercizio fisico. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Cell Metabolism e potrebbe aprire le porte a nuove terapie per diabete, obesità e sindrome metabolica. Come spiega Ballabio, "in caso di sforzo fisico TFEB è in grado di regolare l'espressione di vari geni che permettono alle cellule muscolari di utilizzare le fonti di energia". In questo lavoro, continua Ballabio, "abbiamo dimostrato che TFEB controlla anche la risposta dell'organismo all'attività fisica e gioca quindi un ruolo da protagonista nella regolazione di quei processi che forniscono energia ai muscoli. Da solo, infatti, questo gene è in grado di controllare l'espressione e il funzionamento di molti altri geni". Studiando il ruolo di TFEB nel modello murino, i ricercatori hanno osservato che quando questo gene non funziona l'animale non è in grado di sostenere un'attività fisica prolungata. In altre parole, le cellule muscolari non erano in grado di produrre abbastanza energia. Per contro, aumentando oltre il normale l'espressione di Tfeb, i mitocondri (gli organelli cellulari deputati alla produzione di energia) erano grado di produrre una quantità di energia superiore al normale. Aver scoperto che il gene è in grado di regolare il metabolismo dei muscoli, l'impiego del glucosio e il funzionamento dei mitocondri, può avere implicazioni importanti nello studio di malattie quali obesità e diabete, distrofie e atrofie muscolari. Farmaci in grado di modulare l'attività di questo gene potrebbero rivelarsi in futuro nuove terapie per il trattamento di tali patologie. Lo studio è frutto di una internazionale che vede coinvolti oltre all'Italia anche Cina, Stati Uniti e Regno Unito.