Log in
NEWS
Napoli, locali di via Falcone respingono le accuse Natalia Sanna eletta presidente della commissione regionale pari opportunità Banco di Napoli Fondazione risponde a istanze del ministero Dl Sud, 90 mln per ristrutturate le sedi giudiziarie di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia Regione, Consiglio convocato per il 24 e 25 luglio Nicaragua, nuove opportunità di investimento per le imprese campane Monumenti nell'"Iride": scatti in mostra al Consiglio regionale Da affittacamere a produttori di formaggi: la mappa delle imprese nei piccoli Comuni Bankitalia, sale il numero di ricorsi all'arbitro: record in Puglia e Campania Mdp, Todisco primo consigliere regionale: ma resterà in carica solo due mesi Giffoni Innovation Hub sigla intesa con iOS Academy di Napoli Vito Busillo confermato alla vicepresidenza di Anbi Nuovo procuratore di Napoli, la decisione ad agosto Anm, linea bus 621 al posto della funicolare di Mergellina Hub della Nato a Napoli, oggi la presentazione agli ambasciatori Antonio Brando nell'equipe del Centro di Chirurgia della Mano di Savona Ambasciatore del Nicaragua presenta opportunità di investimento a Napoli Antonio Coppola nominato nella commissione giuridica della Lega Dilettanti Figc Vincenzo Semeraro eletto presidente del Circolo Posillipo Luana Di Tuoro nuova segretaria di Filcams Cgil Napoli Il rifiuto del declino italiano Di seguito un contributo del segretario generale della Fim Cisl Campania, Giuseppe Terracciano, sul futuro di Fca in Campania. Iran-Italia, summit commerciale all'ambasciata di Roma La festa nazionale francese al consolato di Napoli Toledo Spaccanapoli, gli esercenti partenopei danno vita al consorzio Pareo Park, partnership con l'Unicef per 100 ragazzi migranti Ferrovie, nel week end lavori sulla linea Benevento-Cancello Bagnoli, l'allarme di Città Scienza: Il Comune cancella lo Science Center Napoli, curiosità e foto per il disegno di Totò nel Centro storico Bagnoli, Renzi: Abbiamo preso sassi, ora il Comune firma il progetto “Positano gourmet”, cena a 4 mani con Luigi Tramontano e Fabrizio Albini La moda al Museo della Moda, perché lo stile resti sempre Moglie e figli di Renzi visitano museo di Capodimonte Ambasciata britannica smentisce Sun: Visitate Napoli tranquillamente Zoo Napoli, parte crowdfunding per area scimpanzè

kimbo shop ildenaro 016

Ti vedo per la prima volta: malattia e felicità

 

L’ultimo romanzo di Diego Galdino “Ti vedo per la prima volta” racconta la storia d’amore e l’enigma della sofferenza di Josephine, una ragazza che soffre di narcolessia e deve rinascere improvvisamente dal sonno di morte che la coglie nei momenti più impensabili della sua vita. Amatissima da suo padre, che le ha trasferito il valore più importante della sua vita, quello di <<Non mollare mai>>, vive nella convinzione che sua madre sia morta alla sua nascita fino all’età adulta, quando scopre che ella non è deceduta bensì ha rinunciato a lei con un accordo voluto da una suocera senza scrupoli. La madre, Maria, si è ricostruita la vita, incontrando Giovanni, un uomo generoso con un figlio piccolo, Lorenzo, di cui diviene madre-per-scelta. Dalla coppia nascono poi Carlotta ed Emilia. Alla morte della donna emerge la scabrosa verità e Josephine improvvisamente conosce la sua nuova famiglia. Lorenzo che è il più turbato dalla morte della madre e dalla segreta verità mai svelata, s’innamora di Josephine, la Bella addormentata che ha paura di aver paura, che lotta affinché la sua esistenza sia piena e normale, evitando di fermarsi di fronte ai limiti che la malattia le impone. Una vita condizionata, difficile, allietata dalla scrittura e da una vecchia polaroid della madre, regalatale dalla nonna per il diciottesimo compleanno con la quale aveva immortalato ogni risveglio dopo una crisi narcolettica e i più svariati momenti della sua vita. Tanta autoironia nella sua vita ma sempre, dietro l’angolo, la tentazione dell’autocommiserazione. Con fatica ha imparato a vedere il lato positivo delle cose, ricordando a se stessa che la vita è un valore e conviene cercare di goderne il più possibile. Le fragilità fisiche o mentali vengono nascoste per vergogna o senso di colpa, eppure esse in alcuni frangenti si trasformano quasi in un vantaggio perché permettono di gustare appieno aspetti dell’esistenza che altrimenti non si scorgerebbero e danno all’animo umano una sensibilità più profonda, nel bene e nel male. Mentre rimugina sulla sua mancata libertà e felicità irrompe nella sua vita Lorenzo, un giovane per il quale passare le giornate sempre nella stessa città può essere considerato uno spreco di tempo tranne che per Roma, di una bellezza che uccide, capace di farsi perdonare due ore di traffico insensato, mostrando anche solo di sfuggita uno dei suoi migliori scorci. Prima di Josephine non ha amato nessuna donna come la sua città. Nel racconto l’autore, Galdino, nato e cresciuto a Roma, dove ha un suo bar, visitato quotidianamente da un’affezionata clientela, trasferisce l’ammirazione per la sua città, meravigliosa ancor più della Svizzera. La protagonista ammaliata dalla bellezza della città eterna, conosciute le due sorellastre e il fratello acquisito, vive intensamente l’amore per Lorenzo, ma ben presto i due giovani si troveranno a fare i conti con un’improvvisa dolorosa realtà che da una certa suspense al romanzo.

L’amore e la malattia, la felicità e la dipendenza, la libertà e la fragilità sono veramente conciliabili tra loro? L’autore, con scrittura scorrevole e armonica, propone ai lettori un’acuta riflessione sulla  tragica verità dei tempi presenti ove l’efficientismo sembra dominare ogni aspetto dell’esistenza e rinnegare i valori più profondi della vita.