Log in
NEWS
Artriti croniche, ecco la nuova App per giovani pazienti Via al Reddito di inclusione: ecco come richiedere il sussidio Enpam, 30milioni di incentivi ai giovani medici per l'acquisto di un ambulatorio Regione, sostegno a investimenti nelle aziende agricole, Coldiretti chiede la proroga Cisl, Furlan: Oggi per la Campania scriviamo un nuovo libro Natale, Sos Confcommercio: rischio Napoli a luci spente Capodichino, cancellati 9 voli per la nebbia Regione, Cesaro (Fi): su Sma Bonavitacola assente, lavoratori a rischio 24Finance, acquisita Miafin M5S, consiglieri regionali si tagliano stipendi e donano attrezzature al Loreto Mare Doriana Buonavita eletta nuovo segretario della Cisl Campania Alis, Grimaldi: Realtà ormai riconosciuta a livello internazionale Unicredit, tour Champions League a Napoli: c'è anche Zola Blunauta inaugura una nuova boutique a Napoli Qatar, contratto da 9 mln di euro alla 3Ti Progetti per la Metro di Doha Clp, addetti sul piede di guerra: Nessun pagamento da settembre Atradius, studio su export e mercati di Asia e Pacifico: fatture pagate sempre in ritardo Ddl Falanga su sanatoria degli abusi edilizi in Campania torna alla Camera. Barricate del Wwf Groupon: I campani che vanno fuori a cena preferiscono le cucine giapponese e spagnola "Con gli occhi di Mario", al Maschio Angioino mostra fotografica dedicata a Berlinguer VelAccessibile, al via la campagna di crowdfunding con Meridonare per la velaterapia Inner Wheel, con Rivieccio per sorridere nel segno del sociale Russia-Ucraina, alta tensione Molestie sul lavoro, per combatterle le aziende avviano programmi di formazione Macedonia, da domani a Skopje appuntamento con il format del Giffoni Film Festival Psicologi, ecco la mappa degli iscritti all'Ordine in Campania Società Italiana di Oftalmologia Genetica, da domani il congresso nazionale a Napoli Tasse, indagine Cgia: ogni campano versa allo stato quasi 6mila euro l'anno Antico Setificio di San Leucio, speciale tour gastronomico con le tipicità casertane BabBarattolo, il dolce storico napoletano ora è in formato da viaggio Fca, a Pomigliano raccolta firme per far partire il nuovo piano industriale Libri, a Roma la presentazione della storia di Antonio Tessitore Cesare Moreno vince il Premio Napoli Cultura 2017 Confesercenti Salerno presenta un progetto sulle nuove strategie di vendita per i negozi di vicinato A Grazzanise le celebrazioni per i 50 anni del 9° Stormo dell'Aeronautica

kimbo shop ildenaro 016

Ogni individuo è un genere: al Plart di discute di sessualità e identità

La presidente della Fondazione Plart, Maria Pia Incutti, ha accolto, presso lo spazio polifunzionale del Museo della plastica, la presentazione del libro “Ruoli di genere” di Domenico Bellantoni, docente di psicologia dell’Università “Pontificia Salesiana” e de “La Sapienza” di Roma, psicoterapeuta analitico- esistenziale frankliano. L’evento organizzato dal Centro Studi “Erich Fromm” di Napoli, per dibattere sul controverso tema del gender, sull’educazione all’amore e al saper amare, ha avuto inizio con il saluto ai soci della Presidente Silvana Lautieri che ha introdotto l’argomento, ricordando la scrittrice Oriana Fallaci: “Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non annoia mai”. 
Mentre l’identità sessuale viene ricondotta essenzialmente all’appartenenza biologica del soggetto al sesso maschile o femminile, l’identità di genere si riferisce al genere con cui una persona si identifica, cioè si percepisce come uomo o donna (o nessuno dei due, in una gamma di molteplici categorie a livello di condotta: eterosessuale, omosessuale, bisessuale, trans-gender) in base all’esperienza e all’influsso socio-culturale dell’ambiente di vita. Sex e gender, quindi, sono termini interrelati ma non sinonimi e biunivoci. 
timthumb
Il gender, ha chiarito Bellantoni, chiama in causa le specificità culturali e spirituali dell’uomo che lungi dall’essere un limite sono una ricchezza e una dote ulteriore rispetto al mondo animale. Maria Elena Viscardi ha illustrato la trattazione scientifica, semplice e rigorosa, dell’autore che, nell’affrontare questo tema di scottante attualità, fa riferimento alla visione olistica-personalista frankliana che integra i tre livelli biologico, psicosociologico e spirituale, per promuovere un  amore maturo, libero e responsabile. Il libro è, in realtà, un’acuta riflessione sulle parole “Ti amo”, che chiamano in causa l’educazione, la dignità umana, la coscienza, la gerarchia dei valori, il progetto di vita, la maturità della persona: “ad amare ci si educa, ad amare ci si addestra”. 
Il pacato dibattito, lontano da posizioni ideologiche estreme, ma attento alla fenomenologia dell’amore e alla diretta esperienza esistenziale della persona, considerata nella sua complessità e nel suo reale contesto di vita,  ha cercato di rispondere all’esigenza di ripensare i ruoli di genere nell’attuale società liquida, con le sue caratteristiche di “villaggio globale”,  nell’intento non di cancellare le differenze ma di promuovere le uguaglianze. Il filosofo Berardo Impegno, certo che la realtà è molto più articolata e complessa di qualunque principio astratto e che l’erotismo è una costruzione culturale propriamente umana, ha messo in guardia dagli estremismi delle femministe americane, come la filosofa Judith Butler,  per le quali “Ogni individuo è un genere”. 
Il rischio di questo riduzionismo è il venire meno di quel ponte semantico e relazionale che è alla base del rapporto con l’altro, nonché della dimensione dialogica che consente la condivisione valoriale, con la  possibilità di riappropriazione del proprio sé e di un mondo comune. Il processo di costruzione e d’identificazione del proprio ruolo di genere è senz’altro problematico, tormentato, ma non parte dal nulla, come vorrebbe l’estremismo culturalista che tende all’indifferenziazione, bensì ha un suo antecedente nella differenziazione  genetica e biologica di maschile e femminile. 
A conclusione del confronto Bellantoni ha ribadito che ogni individuo ha diritto di affermare se stesso nella propria condotta di genere, liberamente e responsabilmente, collocandola all’interno di un integrale sviluppo della persona, di una costellazione di valori e della propria storia di vita.