Log in
NEWS
Scossa di terremoto e crolli: tragedia ad Ischia Archeologia, a Ercolano i raggi X svelano il ritratto di una antica donna romana Fumetti, a Salerno rivive il mito di Trumoon Ap Campania, Barone: Le alleanze le decide Alfano Caso Loreto Mare, domani arrivano i Nas Onlus e Coop sociali, bando da 223 mln: domande a partire dal 7 novembre Incentivi per under 32: ecco le misure allo studio del Governo Isole minori, 15 milioni di euro per l'efficienza energetica Corti di lunga vita, via al contest: 2mila euro in palio per il primo classificato Fca, non solo Jeep: Great Wall punta all'intero gruppo Castel Volturno, si insedia il commissario straordinario Mar Mediterraneo, lo screening di Goletta Verde: in Lazio, Calabria e Campania i punti più inquinati Sal De Riso, piccoli, tondi e deliziosii: ecco i nuovi Cabochon D’Amalfi Acerra, il Comune con la Coldiretti: No al Ceta Scavi di Pompei, tour operator favorevoli all'aumento delle tariffe Cinema, primo ciak per il nuovo film con Rubini: set ad Apice Caso Loreto mare, si indaga per omicidio colposo Edilizia scolastica, via al bando Pon: 350 mln alle Regioni del Sud Ricerca, nuovo bando aerospazio: i progetti entro il 30 settembre Sponz Fest, la Scuola di tarantella montemaranese alla notte del tamburo Zootecnia, banca dati per la biodiversità: 93 milioni per allevatori e centri di ricerca Access City Award 2018: demande entro l'11 settembre Nocera, voto di scambio politico-mafioso: blitz dei carabinieri Scavi di Pompei, ricara il biglietto: da 11 euro passa a 15 Industria Italiana Autobus, giornata storica a Flumeri: l'8 settembre presentazione dei primi mezzi prodotti Caso Loreto mare, Codacons: Gli ispettori non bastano, denuncia a Lorenzin e De Luca Napoli, dopo la delibera primi tavolini a piazza Municipio Nerina Dirindin (Mdp): Caso Loreto mare, occorre riorganizzare il sistema Napoli, de Magistris: La sicurezza? Non si ottiene innalzando i muri Mafia, Dia: Sequestrati in un anno beni per 210 milioni Fca, cinesi di Great Wall interessati a Jeep Tommariello d’oro 2017, ecco i premiati: appuntamento il 26 a Montefusco Sarà il turismo lento e sostenibile il futuro dell’Italia? Giovane morto al Loreto mare, è bufera nella Sanità campana Sui sentieri degli dei, ad Agerola omaggio a Rino Gaetano

kimbo shop ildenaro 016

Fondazione con il Sud, finanziata la spiaggia "tartaruga friendly" nel Casertano

Via libera nel Casertano per la "Caretta caretta". Le tartarughe marine potranno nidificare sul tratto di spiaggia recentemente inglobato nella riserva statale di Castelvolturno, ripulito a fondo in queste settimane e adeguatamente delimitato a beneficio della fauna, che qui potrà ora trovare le condizioni ideali per la riproduzione. L'intervento per una spiaggia 'tartaruga friendly' è stato effettuato nell'ambito di Bio.For.Polis, un progetto finanziato da Fondazione con il Sud e che abbraccia la Pineta di Castelvolturno, nel Casertano, e il Tirone Alto Vesuvio, nel Napoletano, gestite entrambe dall'Ufficio Territoriale Carabinieri per la Biodiversità di Caserta. Ingombranti d'ogni tipo e materiale di risulta compromettevano un luogo potenzialmente interessante per le nidificazioni estive delle tartarughe, che già lo scorso anno avevano scelto un tratto di arenile non distante da questo, limitrofo al lido Miramare. Insieme con la dottoressa Flegra Bentivegna, tra i massimi esperti di 'Caretta caretta' a livello nazionale, i coordinatori del progetto hanno così restituito alla collettività una fascia di duna particolarmente suggestiva, sfuggita all'aggressione balneare ma pericolosamente in balia del degrado fino a qualche mese fa. L'intervento favorirà la riproduzione delle 'Caretta caretta' ma anche quella di uccelli come corriere piccolo e fratino, che nidificano proprio lungo gli arenili meno compromessi della costa campana. "Sono specie che patiscono la presenza antropica - spiegano gli ornitologi Elio Esse e Danila Mastronardi dell'Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale capofila del progetto Bio.For.Polis - e dunque la pulizia accurata, che ha portato allo smaltimento di rifiuti ingombranti risultati a norma, si è accompagnata con la cosiddetta 'chiudenda' dell'area, che il Demanio marittimo ha trasferito alla Riserva. Abbiamo visto già i primi risultati, con il passo di numerosi uccelli limicoli, migratori autunnali, che sostano nell'area".