Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Preti di periferia, lo speciale di Rai Vaticano sulle orme di Don Milani e Don Mazzolari

 
“Preti di periferia”, è lo speciale di Rai Vaticano, in onda, domenica 18 giugno, alle 24, su Raiuno, sulle orme di Don Milani e Don Mazzolari, alla vigilia del pellegrinaggio di Papa Francesco. A cura di Massimo Milone, lo speciale, è firmato da Nicola Vicenti. Un reportage sui luoghi che hanno visto vivere e svolgere la missione sacerdotale di due tra i protagonisti più importanti della storia italiana ed ecclesiale del ‘900. 
Preti a cui ispirarsi, oggi, per Papa Francesco, che, a 50 anni dalla morte di Milani e, a pochi giorni dall’annuncio del processo di beatificazione di Mazzolari, si recherà a pregare sulle loro tombe.
Bozzolo e Barbiana, chiese di periferia, oggi più che mai “capitali” della Chiesa di Francesco. Nello speciale di Rai Vaticano parlano, tra gli altri, il presidente della Cei, Card. Bassetti, l’arcivescovo di Firenze Card. Betori, il vescovo di Cremona Napolioni, il prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, Viganò. 
Ed ancora dal Seminario Romano Maggiore le testimonianza dei giovani sacerdoti appena ordinati da Papa Francesco. 
Riflettori sui luoghi che, oggi, abiterebbero Don Lorenzo Milani e Don Primo Mazzolari: Villa Lorenzi, a Firenze, che accoglie minori disagiati e la Casa di Accoglienza diocesana di Cremona aperta a migranti, rifugiati e nuovi poveri. 
“Con il cuore sono a Barbiana – dice il card. Bassetti – ho conosciuto Don Milani. Devo tanto della mia formazione di fede ed umana alla Chiesa fiorentina. Don Lorenzo è stato maestro di vita”.
Per il Card. Betori: “Don Milani era un prete che cercava l’assoluto, senza compromissioni, in modo integrale”. Rai Vaticano anticipa nello speciale il percorso che farà il 20 giugno Papa Francesco: a Bozzolo, provincia di Mantova ma Diocesi di Cremona per Don Primo Mazzolari e a Barbiana, sulle pendici del monte Giovi, nel Mugello toscano, laddove Don Lorenzo Milani, sacerdote carismatico, fine educatore e formatore di coscienze giovanili, è stato a lungo rappresentante di un modo nuovo, rivoluzionario, di fare scuola. Ma non solo. Incompresi, in quel momento storico, dalla Chiesa di Roma, sono stati preti che, per il loro pensiero e l’attenzione a valori come pace, dialogo, accoglienza agli ultimi, sono oggi, per Papa Francesco, modelli per i giovani sacerdoti in formazione. 
“E’ un dono bellissimo che il Papa, insieme a tutta la Chiesa, riscopra la profezia di questi sacerdoti –  dice nello Speciale il Vescovo di Cremona Napolioni - hanno vissuto la loro vita nella comunità tracciando una rotta che, negli anni, ha interpellato e inquietato intere generazioni di cristiani”.
Lo speciale “Preti di periferia”, a cura di Massimo Milone, di Nicola Vicenti, va in replica domenica 20 giugno alle ore 12, su Rai Storia e per l’estero, sui canali di Rai Italia. Fotografia Michele Gaudio, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari, regia di Nicola Vicenti.