Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Palazzetto Arti FortoreSannio, il direttore artistico Leone: Sarà polo culturale regionale

 

Il Palazzetto delle Arti del FortoreSannio nasce nel cuore del centro storico di Buonalbergo (BN), tra le mura dell'antico Palazzo Angelini, restituito alla comunità in seguito alla ristrutturazione che lo ha interessato. Il progetto scaturisce dalla volontà di creare uno spazio innovativo, luogo di ritrovo destinato all’ occupazione e al lavoro attraverso la produzione di cultura, sperimentazione, innovazione e sviluppo delle nuove tendenze artistiche giovanili.  E così mercoledì 7 giugno 2017 è stato firmato il protocollo di intesa tra l'Accademia di Belle Arti di Napoli ed il Palazzetto delle Arti del FortoreSannio, alla presenza del Direttore dell'ABAN Giuseppe Gaeta, il sindaco di Buonalbergo Michelantonio Panarese e il direttore artistico del progetto Giuseppe Leone. Un accordo, una strategia di lavoro dinamica che consolida quell'idea di offrire una nuova opportunità di crescita alle aree interne del territorio Campania.

"L'intento è quello di restituire aria, fiato e polmoni al centro storico di Buonalbergo e a quelli dei comuni limitrofi del Fortore- Sannio, attraverso una strategia culturale volta alla promozione dell'economia locale e dei sistemi collinari. Il Palazzetto delle arti può e deve essere quella locomotiva, quell'elemento trainante che possa offrire ai territori interni nuova visibilità a livello regionale e perché no nazionale. Un polo culturale che possa essere, inoltre, motivo di interesse e occupazione per tutti quei giovani che abbandonano i nostri territori per volgere lo sguardo altrove", chiarisce Giuseppe Leone.

Un nuovo modo di fare arte, grazie anche alla collaborazione, già solida per il comune di Buonalbergo, con l'Accademia di Belle Arti di Napoli e alla convenzioni con altri comuni della zona, attraverso un'ampia offerta di stage, convegni, mostre, laboratori. L'obiettivo primario è dunque quello di fornire nuovi alfabeti per un'educazione culturale sul territorio, sviluppando reti estese di comunicazione e condivisione: un "cantiere dell'arte" dove vada compattandosi quel legame tra interesse artistico, linguaggi espressivi, intuizioni creative ed il Fortore, realtà ancora poco esplorata, ma aperta alla valorizzazione delle sue eccellenze e dei suoi spettacoli paesaggistici.

E' Michelantonio Panarese, a spiegare come lo scopo del Palazzetto delle Arti sia quello "di creare sinergie con altri Enti pubblici e privati, istituzioni culturali , soggetti diversi, e di allestire mostre, laboratori,  eventi trasversali di valenza extraregionale, che possano offrire al Palazzetto un ruolo ed un’immagine di  “topos”, ovvero di luogo della cultura diffusa, valido punto di riferimento, attraverso cui far convergere una serie di azioni operative. Così potremo costruire insieme un “distretto” produttivo delle arti e della cultura, intendendo per essa non solo quella proveniente dagli ambienti universitari e accademici della ricerca, ma anche quella militante, rampollata da un sistema di relazioni che mirino all’integrazione del prodotto culturale  con gli impatti economici e sociali." E' per queste motivazioni che Panarese ha affidato la direzione artistica del progetto a Giuseppe Leone, per la sua esperienza e professionalità e per quella sua attenzione sempre viva nello sviluppo culturale del territorio fortorino, capace di creare una spinta sinergica decisa anche in ambito sociale ed economico.