n63

Log in
NEWS
Unione Industriali di Napoli, seminario sugli investimenti in Russia La Farnesina incontra le imprese, Brancaccio (Coelmo): Ambasciate incidano sulle Pmi La Farnesina incontra le imprese, Zigon (Getra): Necessario fare rete Napoli, sì del consiglio comunale a delibera sulle partecipate Cantone a Napoli lancia l'allarme: Corruzione è aumentata Heroes, al via la Prize Competition Cnr, superati i ritardi per il fascicolo elettronico Eccellenze Campane riceve visita del ministro Alfano Unipegaso, nuovo processo tributario: successo per il dibattito a Padula Maurizio Maddaloni nel consiglio nazionale di Confcommercio Malta Business, Passariello: Isola partner strategico, altro che Panama d'Europa Donne lavoratrici, 20% smette dopo nascita primo figlio Contributi aggiuntivi per la formazione, il bando di Fondimpresa Capri, completata messa in sicurezza dell'Arco Naturale Ministro Alfano a Napoli: Italia super potenza della cultura e della bellezza Prodotti di seconda mano, Campania seconda in Italia Sbarchi migranti, Campania terza regione per accoglienza La Ciità di Salerno licenzia, insorge il sindacato Fnsi Festival dello Sviluppo Sostenibile, Franceschini: Investire in cultura, antidoto ai populismi Cinema, Giffoni FIlm Festival patrimonio dell'Unesco: al via la richiesta Confindustria, Boccia: Non esiste una questione meridionale ma una questione Italia Asse Pascale-Cina, a Napoli 450 oncologi cinesi Allo show room della Lamborghini gli studenti incontrano il mondo del lavoro. Polizze assicurative, anche le non obbligatorie rientrano nel calcolo del Teg Vetrerie Empoli presenta a Perigi il calice che gira Indagine Unimpresa: La crisi ci è costata 960 miliardi di euro Sviluppo sostenibile, da oggi a Napoli primo Festival italiano Arte e gusto, Pasquale Palamaro a Casa Morra tra Duchamp e Cage Borsa della Ricerca, Boccia: Imprese in prima linea Ap, Alfano a Napoli presenta candidati alle Amministrative Mostra d'Oltremare, Oliviero: Preoccupa futuro di New Edenlandia Assessore Fortini su dispersione scolastica: E' al 30% Ercolano, ritorno nel Pd per due esuli: è polemica Pd, Bassolino con le mucche "sfida" Berlusconi: Silvio che dici? Rc auto, in Campania il 24% dei veicoli senza assicurazione

kimbo shop ildenaro 016

In Poltrona con lo Chef, finale "stellato" con Nino di Costanzo


Sarà lo chef ischitano Nino Di Costanzo il protagonista dell’ultimo appuntamento della prima edizione di "In Poltrona con lo Chef", la rassegna ideata da Wine&Thecity sulla contaminazione tra cucina, cinema e cultura in un mix inedito di sapori e spettacolo. Due stelle Michelin del Danì Maison di Ischia, Di Costanzo andrà "in scena" giovedì 23 Marzo alle 20.30 andrà sul palco del cinema Hart Food Music di Napoli. 

Ad aprire la serata sarà il cortometraggio Armandino e il Madre, prodotto nel 2010 da Pasta Garofalo, diretto e sceneggiato da Valeria Golino con Gianluca di Gennaro - Esther Garrel - Denis Nikolic - Iaia Forte. Una storia ambientata nel cuore di Napoli, al Madre, Museo d’Arte Contemporanea, ospitato nello storico Palazzo Donnaregina.

La serata prosegue sul palco con la cooking station di Schettino Cucine Professionali dove lo chef svelerà i segreti della preparazione di uno dei suoi piatti iconici, autentica opera d’arte. Il pubblico in sala assisterà allo spettacolo con degustazioni di cibo e vino in poltrona.Il tema della serata è l’arte, interpretata e raccontata attraverso varie forme: dal grande schermo, con la Golino dietro la macchina da presa, alla cucina dello chef artista, al vino dell’azienda cilentana San Salvatore 1988 che sin dal suo esordio celebra l’arte e la cultura del bello con il vino intitolato a Gillo Dorfles, pittore, critico d’arte e professore di Estetica, e le etichette d’artista realizzate dallo stesso Dorfles. Nei calici il pubblico degusterà uno dei vini di punta dell’azienda: Il Trentenare Fiano Paestum Igp 2015 osannato dalla critica enologica sia italiana che estera.

La cucina di Nino Di Costanzo è stata spesso definita artistica per la capacità di proporre piatti tradizionali in forma di piccoli capolavori: ogni suo piatto è una tavolozza di colori, un’opera d’arte per accostamenti cromatici, texture di sapori, supporti utilizzati che sono creazioni esclusive progettate dalla mente creativa dello chef. Accanto all’arte anche il design: sul palco di Hart saranno protagoniste anche le poltrone Aris 1967 di Valentina Pisani Architetto, riedizione storica della seduta del 1967 dello Studio Pisani.