Log in
NEWS
Nicola Caputo (Pd): Archiviate tutte le indagini a mio carico Alilauro, torna Batò Naples Ciro a Mergellina, querelle col Comune: dipendenti in protesta Assoagenti, visita all'Interporto Sud Europa: Risposte immediate al mercato merci Centro Democratico, c'è Bersani: Basta personalismi, non lasciamo campo alla destra Anm, possibili disagi per stasera Gepin, lunedì al Mise ultima chiamata per i lavoratori Pd, Bassolino: Partito è solo la parte più grande del centrosinistra Confapi, Marrone: 100 mln dalla Regione per le bonifiche, bene così Trasporto locale, lunedì sit in dell'Usb in Prefettura Turismo, da oggi tassa di soggiorno anche su affitti Estate 2017: 7 mln di visitatori negli agriturismo Siccità, ministro Galletti: Investiremo sui bacini idrografici Pil pro capite, Campania perde oltre il 5% dal 2007 Musei, nel 2018 a Napoli apre quello dedicato a Darwin e Dohrn Scoperto dal Tigem meccanismo che regola la crescita dei tumori Crescita, buone notizie dal territorio Ambasciata del Kosovo a caccia di investitori campani nel settore eolico La diplomazia Usa riporta a Napoli la statua di Zeus Winckelmann al Mann: la star è il Cavallo Mazzocchi Gruppo Onorato rafforza la flotta con la Superfast Baleares Bonifiche in Campania, in arrivo 100 milioni Garanzia Giovani, a 509 mila giovani proposta almeno una misura Asi, ecco la rete campana: più servizi e meno burocrazia Torre del Greco, domani il Green Day: laboratori su energie Pil a +2,4%, De Luca: Campania prima regione per crescita Imprese, nel Mezzogiorno una su 4 è donna Lepore sui dati del Pil campano: Siamo alla svolta Nel fine settimana visite didattiche a Cappella San Severo e Madre Napoli, è pronto il progetto di trasformazione dell'ex base Nato Premio Biagio Agnes da oggi a Sorrento Eastwest e Europeye portano a Napoli il Digital Challenge Adler Pelzer Group, nuovo sito a Bratislava: previsto un fatturato annuo di 47 milioni Rc auto, Codacons: Prezzi ancora alti, divario Nord-Sud abnorme Festival Ville Vesuviane, sabato al via nella dimora del Leopardi

kimbo shop ildenaro 016

Vieni a vivere a Napoli, il volto plurietnico della città nel lungometraggio presentato al Metropolitan

Nella foto Guido Lombardi, Andrea Cannavale, Valeria Della Rocca, Valerio Caprara, Nicola Grispello Nella foto Guido Lombardi, Andrea Cannavale, Valeria Della Rocca, Valerio Caprara, Nicola Grispello

di Maridì Vicedomini

”Vieni a vivere a Napoli”, il nuovo progetto della Run Film è stato presentato questa mattina, 20 marzo, al cinema Metropolitan di Napoli. Il lungometraggio proiettato lo scorso anno in anteprima al Bif&St Bari International Film Festival diretto da Felice Laudadio andrà in programmazione nelle sale cinematografiche a partire dal 23 marzo ed offre uno spaccato del volto plurietnico della città di Napoli, capace con la sua immensa generosità di accogliere benevolmente tutti i “cittadini del mondo” che per motivi gravi o futili abbandonano la loro terra d'origine per approdare in Italia al fine di ritrovare una nuova dimensione di vita.

Napoli “capitale del mondo”, metropoli di sane e proficue contaminazioni di più culture e più religioni è stato dunque il motivo ispiratore che ha spinto i due fratelli “figli d'arte” Alessandro ed Andrea Cannavale a produrre un film che rispecchiasse in maniera originale questa insolita e positiva realtà; non a caso i Cannavale hanno articolato il loro lungometraggio in tre episodi, ognuno dei quali è diretto da registi di grande rispetto come Edoardo De Angelis, Guido Lombardi, Francesco Prisco. Il cast, tutto partenopeo: Massimiliano Gallo, Gianfelice Imparato, Antonio Casagrande, Miriam Candurro, Giovanni Esposito.

Il primo episodio dal titolo “Nino e Yoyo firmato da Guido Lombardi vede in scena una donna napoletana Anna, che fa da balia ad un bimbo cinese; tutto va per il meglio fino a che Anna vince un concorso premio per un viaggio di una settimana. Poi è la volta di “Luba”, incentrato sulla figura di Luba Volkova che vanta un passato da star, girato da Francesco Prisco. A chiudere il cerchio il terzo episodio girato da Edoardo De Angelis, intitolato “Magnifico Shock” che narra le vicende di un cingalese di nome Amila Diggamaralalage Bagga Lankapira , appena assunto in un bar del centr ostorico di Napoli per esercitare un'attività di asporto nei vari uffici.

Il film, realizzato in collaborazione con Rai Cinema, distribuito da Europictures, ha il sostegno del Gala del Cinema e della fiction prodotto da Valeria della Rocca, direttore artistico Marco Spagnoli, che vanta al suo attivo già ben otto edizioni. “Il Gala del Cinema e della Fiction”, ha detto la Della Rocca, presente alla conferenza stampa accanto ad altri autorevoli esponenti di spicco del mondo della cinematografia come il professore Valerio Caprara, “è un festival che celebra i prodotti audiovisivi girati in Campania nell'anno precedente ed anche le imprese che sostengono l'attività cinematografica attraverso il product placement ed il tax credit. Il nostro Festival“,ha proseguito la Della Rocca, “rappresenta un'occasione d'incontro altamente qualificata nel mondo dell'audiovisivo, che ha visto, nel corso delle sue trascorse edizioni, premiare i lavori di giovani registi ed interpreti talentuosi agli albori del loro percorso artistico, cioè prima che acquistassero notorietà. Ci è sembrato quindi naturale sostenere l'uscita di “Vieni a vivere a Napoli”, un film, che sarà in concorso il prossimo ottobre, in occasione della IX edizione del Gala Cinema e Fiction”.

La commedia riprone con sottile ironia i due aspetti contrapposti di un unico tessuto sociale con da un lato l'esaltazione dei simboli che hanno reso celebre in maniera positiva l’immagine di Napoli nel mondo quali la pizza, il mandolino, il mare e Pulcinella, e dall'altro le piaghe nefaste che tuttora affliggono il nostro territorio, in primis la malavita e la camorra.