Log in
NEWS
Roghi, emergenza sui Monti Lattari: fiamme vicino ad hotel Napoli, Moxedano: Situazione trasporti sempre più complicata Confartigianato: Le Pmi italiane pagano l'energia il 29% in più rispetto alla media Ue Montenero, al via la prima edizione di "Corti al Mulino" Premio Capri Danza International, al via la V edizione alla Certosa di San Giacomo Attentato Barcellona, a Napoli rafforzate le misure di sicurezza Diwine Jazz Festival, a Montecorice quattro serate tra vino e buona musica Da Pasqualino, omaggio a Capri: ecco i faraglioni di pizza Ermanno Russo: Che errore depotenziare l'oculistica al Vecchio Pellegrini Napoli, Comune: Dal 28 ordinanza per fornire indicazioni sui vaccini Geometri, Carlino: Al fianco dei periti industriali per il campetto a Scampia Estate, 38 mln di italiani in vacanza: tra i souvenir i prodotti tipici del territorio Giovani Confapi Napoli, Marrone: Bene l'occupazione, investire sulla formazione Lavoro, dati Cgia: nell'ultima parte dell'anno 123 mila nuovi posti Fca, dopo Geely e Dongfeng anche Guangzhou smentisce interesse all'acquisizione Teatro, Kronos e Medea a Velia tra classici e archeologia Alto Calore, Cammarano (M5s): Accordo a perdere con l'Acquedotto pugliese Morto Vincenzo Abate, pioniere della fecondazione artificiale Universiadi Napoli 2019: presentato a Taipei il video ufficiale Partecipazione delle Pmi alle gare pubbliche: bando Cosme da 350mila euro Poli innovativi dell'infanzia, 14,4 milioni alla Campania Treni regionali, 640 milioni dal Governo Ssc Napoli, assessore Borriello: Nuova convenzione per lo stadio, risolte le pendenze Confapi Napoli, Giglio: Incidenti in mare, più controlli ai presidi di salvataggio Benevento, Mortaruolo (Pd): Dalla Regione contributi a 47 Pro Loco Ecolamp, Napoli e provincia al 56% di raccolta di lampadine esauste Miss Mondo Italia, lunedì tappa nel salernitano Morto a Napoli il direttore della Comunicazione Msc Maurizio Salvi Attentato Barcellona, 14 morti: anche due italiani. Nella notte attacco sventato a Cambrils Torre del Greco, D'Elia (M5s): Al via il laboratorio di democrazia diretta Torre del Greco, Mdp: Ripristinata la legalità Imprese, il report di Intesa Sanpaolo: arrancano le italiane, +20% per quelle di immigrati Napoli, de Magistris: Per il turismo estate eccellente Siti Unesco, apre la Grotta preistorica di Camerota Start up e servizi digitali: percorso di accelerazione per 4 nuove imprese

kimbo shop ildenaro 016

Empatica e multitasking. Veronica Mazza: Sono a un giro di boa

di Maridì Vicedomini

Veronica Mazza, protagonista di successo al Teatro Sannazzaro di Napoli per lo spettacolo “27verticali” nella inusuale doppia veste di protagonista e co-autrice
 
Signora Mazza; ci parli di questa nuova mission teatrale.
“Il lavoro vuol essere un omaggio a tutte le donne, alle loro nevrosi, alla loro innata capacità di rimanere in equilibrio verticale rispetto a tutte le sfide che questo secolo richiede alla figura femminile. Si tratta di un testo inedito scritto a quattro mani da me e Lello Marangio mentre la regia è curata da Peppe Miale. Durante lo spettacolo, intervallato da piacevoli performance musicali by la swing band degli Spaghetti Brothers e la cantante italo brasiliana Italia Vogna, io racconto, attraverso un dialogo con il pubblico, i vari tipi di donne che popolano l’era moderna, in cui la figura della “mamma e casalinga” di antica concezione è stata sostituita dalla “donna multitasking”, super dinamica che sa abilmente orientarsi in più segmenti, da quello strettamente privato a quello lavorativo”
Veronica Mazza; come nasce la sua passione per lo spettacolo?
“Il mio mito per la recitazione nasce fin da piccola attraverso le commedie di Eduardo De Filippo per il teatro ed i film di Sofia Loren per il cinema. Ero giovanissima, quando ho scelto di fare questo mestiere ed ho proiettato tutta la mia vita per realizzare questo sogno. Mi sono iscritta all'Accademia teatrale del “Bellini”, ho fatto vari stage con Renato Carpentieri ed in uno di questi, precisamente a Villa Bruno, ad Ercolano, ho incontrato l'uomo della mia vita: Eduardo Tartaglia. A quell'epoca io ero un'aspirante attrice ed Eduardo aspirante autore e regista; tra noi c'è stato un immediato colpo di fulmine ed abbiamo costruito un nostro percorso artistico, immaginando di crescere professionalmente e di realizzare tanti lavori insieme”
“Divieto di sosta”; il vostro primo lavoro fu un esperimento riuscitissimo
“E’ vero; lo spettacolo con Peppino di Capri, protagonista, andato in scena al teatro “Diana” per ben due stagioni successive nel 2007 e nel 2008 è stato un vero successo. Questo live show costituì per me una grande opportunità per poter esternare la mia vena comica, grazie alla penna di Eduardo che aveva costruito sulla mia persona, un personaggio vulcanico, una sorta di “scheggia impazzita” tra il pubblico che preparasse in maniera esilarante gli spettatori ad ascoltare le canzoni della “leggenda” Peppino”
Eduardo Tartaglia; suo mentore e compagno di vita?
“Stiamo insieme da oltre 20 anni; il nostro è un rapporto basato su un grande amore, complicità, rispetto sia nel privato che nel lavoro. Eduardo ha sempre creduto nelle mie corde artistiche soprattutto comiche, creandomi dei personaggi su misura che valorizzassero questo mio talento naturale. Sul set lui è sempre molto equilibrato sereno, avendo una visione globale tipica della regia”
Attrice di cinema e di teatro; dove si sente maggiormente a suo agio?
“Io amo la scena in assoluto; non ho particolari preferenze, lavoro anche molto in Tv tra i protagonisti della fiction “Un posto al sole””
“Un Posto al Sole” compie oggi 20 anni il segreto del suo successo?
“Di certo Napoli, una città che rappresenta uno scenario ideale per raccontare storie del quotidiano nei suoi aspetti drammatici e comici”
Signora Mazza; come si autodefinisce?
“Una donna empatica, dotata di una spiccata positività alla vita, che mi porta ad affrontare anche con sana leggerezza qualunque tipo di avversità”
Progetti futuri?
“Da maggio 2017 partirà “Chi arde per amor si scotta e suda”, un testo divertentissimo scritto e diretto da Eduardo Tartaglia, già da noi rappresentato molti anni fa che ha l'intento di far capire al pubblico che cos'è la vera comicità in teatro, svelando quelli che sono i meccanismi teatrali della pura risata”
Si avvicina Natale; i suoi desideri?
“Sento che mi sta per accadere qualcosa di molto positivo, mi sento ad un “giro di boa”; avverto per un sesto senso che qualcosa avverrà “l'anno che verrà” ed io mi sto preparando”.