Log in
NEWS
Nicola Caputo (Pd): Archiviate tutte le indagini a mio carico Alilauro, torna Batò Naples Ciro a Mergellina, querelle col Comune: dipendenti in protesta Assoagenti, visita all'Interporto Sud Europa: Risposte immediate al mercato merci Centro Democratico, c'è Bersani: Basta personalismi, non lasciamo campo alla destra Anm, possibili disagi per stasera Gepin, lunedì al Mise ultima chiamata per i lavoratori Pd, Bassolino: Partito è solo la parte più grande del centrosinistra Confapi, Marrone: 100 mln dalla Regione per le bonifiche, bene così Trasporto locale, lunedì sit in dell'Usb in Prefettura Turismo, da oggi tassa di soggiorno anche su affitti Estate 2017: 7 mln di visitatori negli agriturismo Siccità, ministro Galletti: Investiremo sui bacini idrografici Pil pro capite, Campania perde oltre il 5% dal 2007 Musei, nel 2018 a Napoli apre quello dedicato a Darwin e Dohrn Scoperto dal Tigem meccanismo che regola la crescita dei tumori Crescita, buone notizie dal territorio Ambasciata del Kosovo a caccia di investitori campani nel settore eolico La diplomazia Usa riporta a Napoli la statua di Zeus Winckelmann al Mann: la star è il Cavallo Mazzocchi Gruppo Onorato rafforza la flotta con la Superfast Baleares Bonifiche in Campania, in arrivo 100 milioni Garanzia Giovani, a 509 mila giovani proposta almeno una misura Asi, ecco la rete campana: più servizi e meno burocrazia Torre del Greco, domani il Green Day: laboratori su energie Pil a +2,4%, De Luca: Campania prima regione per crescita Imprese, nel Mezzogiorno una su 4 è donna Lepore sui dati del Pil campano: Siamo alla svolta Nel fine settimana visite didattiche a Cappella San Severo e Madre Napoli, è pronto il progetto di trasformazione dell'ex base Nato Premio Biagio Agnes da oggi a Sorrento Eastwest e Europeye portano a Napoli il Digital Challenge Adler Pelzer Group, nuovo sito a Bratislava: previsto un fatturato annuo di 47 milioni Rc auto, Codacons: Prezzi ancora alti, divario Nord-Sud abnorme Festival Ville Vesuviane, sabato al via nella dimora del Leopardi

kimbo shop ildenaro 016

Sulle borse la paura degli attentati e delle elezioni

 

È aumentata la preoccupazione sui mercati, stamattina. Sui mercati della Vecchia Europa, almeno, che risentono – sia per il fuso che per la vicinanza e le questioni politiche sul tappeto – del nuovo attentato terroristico che ieri sera ha colpito al cuore Parigi. Insomma, tra gli investitori è aumentata sicuramente l’incertezza, tanto che quasi tutte le borse europee si stanno muovono, almeno ora, in territorio negativo. Al momento, infatti, soltanto il maggiore indice di Francoforte segna un timido +0.02%, mentre da Milano (-0.38%) a Londra (-0.18%), alla stessa Parigi (-0.59%), a Madrid (-0.55), a Zurigo (-0.17%) a Lisbona (-0.39%) è una teoria di segni negativi.

Ma più che il terrorismo, a ben vedere, preoccupa la miscela che questo – almeno nell’immediato - combina con l’ansia legata al voto di domenica prossima per il primo turno delle presidenziali.

Il clima, ovviamente, contagia anche il mercato del Forex se è vero che il rapporto Euro/Dollaro è sostanzialmente stabile per non dire fermo a quota 1,073 e dintorni. Lo yen invece è in moderato recupero sul dollaro, anche se si è deprezzato dello 0,60%.

Nessuna variazione significativa nemmeno per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.279,7 dollari l’oncia, così come si muove sulla parità il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 50,76 dollari per barile.
Di diverso tenore, invece, le borse di New York che ieri ha chiuso la seduta in rialzo (il Dow Jones ha guadagnato lo 0,85%, l'S&P 500 lo 0,76% e il Nasdaq Composite lo 0,92%: per l'indice tecnologico si tratta della chiusura più alta di sempre); e della regione asiatica.

Com'era già successo giovedì è stata ancora una volta Tokyo a sostenere l'andamento positivo dei mercati orientali, appesantiti invece sempre dalla performance di Shanghai, che è tornata a perdere terreno dopo il recupero della precedente seduta, seduta – si ricorderà - che aveva messo fine a una striscia negativa di quattro sessioni.

Le notizie positive, dunque, arrivano dagli Usa con lo U.S. Treasury Secretary Steven Mnuchin che ha parlato di progressi nei piani di riforma fiscale che sono uno dei principali obiettivi dell'amministrazione di Donald Trump.

E sempre dagli Usa a restituire fiducia sono state anche le parole del governatore della Bank of Japan Haruhiko Kuroda, il quale a New York ha ribadito che manterrà le politiche accomodanti in corso.

In conclusione, il Nikkei 225 ha chiuso alla fine con un guadagno dell'1,03% (performance simile per l'indice più ampio Topix, apprezzatosi dell'1,07%).

Sul fronte delle materie prime, dopo le recenti nette perdite il minerale di ferro è in rally di oltre il 3% nella terza seduta consecutiva di apprezzamento e questa è una buona notizia soprattutto per Sydeny: i colossi minerari Bhp Billiton e Rio Tinto hanno scambiato infatti in progresso del 2-3% (superiore al 5% invece l'apprezzamento di Fortescue), contribuendo alla crescita di oltre lo 0,60% dell'S&P/ASX 200.

A Hong Kong l'Hang Seng ha chiuso in lieve calo (-0.06%) mentre il maggiore indice di Shanghai e il coreano Kospi hanno chiuso rispettivamente a +0.03% e a +0. 74%)

IL CALENDARIO DI OGGI
Venerdì 21 aprile 2017

15:45 USA Indice Markit PMI manifatturiero preliminare apr;

15:45 USA Indice Markit PMI servizi preliminare apr;

16:00 USA Vendite abitazioni esistenti mar.