n63

Log in
NEWS
Alitalia verso commissariamento. Ecco l'iter Short term rental in crescita a Napoli Cina-Italia, pattugliamenti congiunti sulla Grande Muraglia Maradona spara a zero contro Federcalcio Argentina: Serve una bomba Associazione Antiracket: Vera liberazione è dal pizzo Perito in lutto, muore il sindaco Apolito Ravello, 4mila ingressi in due giorni a Villa Rufolo Luigi Carrino diventa commendatore Bimbi trapiantati, presidio dei genitori al Monaldi Adler e Rummo, domani Gentiloni a Benevento 25 aprile, a Benevento corteo con migranti Fi, Fasano: La scuola di Cava continuerà negli anni Chiesa, domani Napoli in festa per i 50 anni di sacerdozio di Sepe Salvatore Ronghi (Mns): Alitalia, urge un nuovo modello sindacale Parentopoli nella Sanità campana, Verdi ancora all'attacco Concorso Go Sud, giovedì la presentazione a Villa Pignatelli Football Leader, a Napoli detenuti a lezione di calcio 25 aprile, de Magistris: Mi emoziono nella città delle quattro giornate Pesca, allarme da Marina di Pisciotta per le alici di Menaica: c'è l'interrogazione Reti di imprese per l’artigianato digitale: domande entro il 4 maggio Agricoltura biologica, in Campania bando da 35mila euro Napoli, proposta de Magistris: il Comune acquisisca il Monte di Pietà Napoli, domani il Comitato per l'ordine e la sicurezza sulla movida Unione Industriali Napoli, a Città della Scienza si discute delle Vie dello Sviluppo Terremoto, da Casapulla fondi per Bar Zocchi a Montemonaco Forza Italia: Giacobbe, Chiariello e Trani candidati sindaco per Pozzuoli, Sant'Antino e Ischia Comunali, il movimento De Magistris alla prova delle urne in Campania Boom di multe, nel 2015 incassi su del 45%: Campania seconda con 182 mln di introiti Cervelli che "rimpatriano": regime fiscale agevolato fino al 2 maggio Ippodromo di Agnano, torna il Gran Premio Lotteria: montepremi superiore a 800mila euro Napoli, sindaco chiede incontro al premier su debiti ereditati Capri, il sindaco assicura: Via Krupp non sarà privatizzata 25 aprile: 4mila ingressi in 2 giorni, record a Villa Rufolo Coldiretti lancia l'allarme siccità in Campania Batteri aiutano a capire origine della vita, studio parte da Napoli

kimbo shop ildenaro 016

Trump si concilia con la Cina e la Yellen

 

Contrordine, compagni, si torna indietro. La realpolitik è cosa diversa dalle belle intenzioni e prima o poi bisogna prenderne atto. Meglio prima, ovviamente. La lezione l’ha imparata presto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che con un’intervista al Wall Street Journal, ieri si è rimangiato molte delle cose dette nei giorni scorsi o in campagna elettore.

Sarà anche per l’esposizione maldigerita in capo internazionale con l’attacco alla Siria, il conseguente freddo con Mosca, le minacce alla Corea del Nord, ma pensare di tenere aperto anche un fronte con la Cina sarebbe stato davvero troppo anche per un tipo come Trump. E, dunque, è proprio nei confronti della Cina che si il tycoon ha cominciato a fare marcia indietro. Per Trump, infatti, la Cina non manipola più la sua valuta. In proposito al WSJ il presidente ha detto parole chiare: la sua amministrazione non etichetterà l’economia cinese come manipolatrice di valuta. L’accusa, come si ricorderà, fu fatta in campagna elettorale e ribadita appena qualche mese fa.

Di più. Il presidente degli Stati Uniti è arrivato finanche a dire che  è sua la colpa dell’attuale forza del dollaro: “Credo che il nostro dollaro stia diventando troppo forte, e in parte è colpa mia perché la gente ha fiducia in me”, ha dichiarato al WSJ. “Un dollaro forte porta a dei benefici – ha argomentato – ma potrebbe finire per danneggiare l’economia degli Stati Uniti” - ha infine ammesso.

E non è tutto. L’inquilino della Casa Bianca ha anche lasciato aperta la possibilità di ri-nominare Janet Yellen alla guida della Federal Reserve, cancellando così, con un colpo di spugna, tutte le critiche mossele precedentemente e, soprattutto, contro la politica dei bassi tassi di interesse da lei tenacemente praticata. Politica monetaria che ha svantaggiato i risparmiatori – aveva tuonato in campagna elettorale – e che per questo motivo sicuramente non avrebbe confermato la nomina da presidente della Fed per un secondo mandato di quattro anni, una volta giunta alla scadenza fissata a febbraio 2018.

Dunque, la seconda e in qualche modo anche più significativa svolta. È “molto, molto difficile competere quando si dispone di un dollaro forte e altri paesi stanno svalutando la loro moneta", ha dichiarato Trump al WSJ. E ha aggiunto che apprezza “una politica dei tassi bassi di interesse” e “rispetta” il presidente della Fed. Una frase che, appunto, ha autorizzato gli analisti a ritenere possibile una riconferma di Janet Yellen alla guida della Fed. Ma, soprattutto, che introduce nuovamente un elemento di incertezza sul timing degli aumenti già previsti.

IL CALENDARIO DI OGGI
Giovedì 13 aprile 2017

14:30 USA Richieste settimanali sussidi disoccupazione;

14:30 USA Indice prezzi alla produzione mar;

16:00 USA Indice fiducia consumatori (Univ. Michigan) preliminare apr.