n63

Log in
NEWS
Alitalia verso commissariamento. Ecco l'iter Short term rental in crescita a Napoli Cina-Italia, pattugliamenti congiunti sulla Grande Muraglia Maradona spara a zero contro Federcalcio Argentina: Serve una bomba Associazione Antiracket: Vera liberazione è dal pizzo Perito in lutto, muore il sindaco Apolito Ravello, 4mila ingressi in due giorni a Villa Rufolo Luigi Carrino diventa commendatore Bimbi trapiantati, presidio dei genitori al Monaldi Adler e Rummo, domani Gentiloni a Benevento 25 aprile, a Benevento corteo con migranti Fi, Fasano: La scuola di Cava continuerà negli anni Chiesa, domani Napoli in festa per i 50 anni di sacerdozio di Sepe Salvatore Ronghi (Mns): Alitalia, urge un nuovo modello sindacale Parentopoli nella Sanità campana, Verdi ancora all'attacco Concorso Go Sud, giovedì la presentazione a Villa Pignatelli Football Leader, a Napoli detenuti a lezione di calcio 25 aprile, de Magistris: Mi emoziono nella città delle quattro giornate Pesca, allarme da Marina di Pisciotta per le alici di Menaica: c'è l'interrogazione Reti di imprese per l’artigianato digitale: domande entro il 4 maggio Agricoltura biologica, in Campania bando da 35mila euro Napoli, proposta de Magistris: il Comune acquisisca il Monte di Pietà Napoli, domani il Comitato per l'ordine e la sicurezza sulla movida Unione Industriali Napoli, a Città della Scienza si discute delle Vie dello Sviluppo Terremoto, da Casapulla fondi per Bar Zocchi a Montemonaco Forza Italia: Giacobbe, Chiariello e Trani candidati sindaco per Pozzuoli, Sant'Antino e Ischia Comunali, il movimento De Magistris alla prova delle urne in Campania Boom di multe, nel 2015 incassi su del 45%: Campania seconda con 182 mln di introiti Cervelli che "rimpatriano": regime fiscale agevolato fino al 2 maggio Ippodromo di Agnano, torna il Gran Premio Lotteria: montepremi superiore a 800mila euro Napoli, sindaco chiede incontro al premier su debiti ereditati Capri, il sindaco assicura: Via Krupp non sarà privatizzata 25 aprile: 4mila ingressi in 2 giorni, record a Villa Rufolo Coldiretti lancia l'allarme siccità in Campania Batteri aiutano a capire origine della vita, studio parte da Napoli

kimbo shop ildenaro 016

Le borse europee provano il rimbalzo

 

La Borsa milanese e per gli altri Eurolistini provano a risalire la china, oggi, dopo la prova di ieri tutt’altro che brillante. Come si sa, ieri Piazza Affari è stata la peggiore tra le pur deboli borse europee, caratterizzata, peraltro – al di là di molti altri spunti – dall’impennata dello spread che è arrivato a 206 punti base. Un’impennata condizionato, con tutta evidenza, dalle tensioni politiche di fondo e dalle discussioni, in particolare sulla manovra correttiva illustrata poi in serata, oltre che dal clima geopolitico in generale.

Ma come si diceva, le piazze finanziarie europee, oggi, provano a risalire. Il Ftse Mib, dopo una buona apertura, segna  comunque ancora -0.14% e così l’Ibex di Madrid (-0.05), mentre Ftse 100 di Londra è in parità (+0.00%) ed  il Dax di Francoforte è con il segno positivo (+0.05%) come pure  il Cac 40 di Parigi (+0.14%).

Ad ogni modo, secondo gli analisti il rimbalzo potrebbe venire dai bancari anche i vista dei risultati delle grandi banche Usa che saranno resi noti nel pomeriggio.

In questo clima, l’Euro contro il Dollaro mantiene una posizione sostanzialmente stabile intorno a 1,062, l’oro consolida dopo il rally di ieri e il petrolio avanza a 53,64 dollari per barile in attesa dei dati sulle scorte.

BORSE ASIATICHE

In Asia la tendenza degli scambi è stata contrastata, escludendo però la piazza di Tokyo che è registrata in netto declino. Un arretramento legato al rafforzamento dello yen che, per la prima volta da novembre, ha superato quota 110 sul dollaro.

Anche in questa regione, peraltro, replicando quanto già successo ieri, le tensioni geopolitiche hanno spinto gli investitori verso i beni-rifugio e infatti come lo yen anche l’oro si è mosso sui massimi da novembre: il metallo prezioso è tuttora in progresso dopo il balzo dell’1,60% segnato nella precedente sessione.

A Tokyo il Nikkei 225 ha chiuso in perdita dell’1,04% (performance appena peggiore per l’indice più ampio Topix, deprezzatosi dell’1,15%).

Sul fronte macroeconomico, i prezzi alla produzione in Giappone sono cresciuti in marzo dell’1,4% annuo in linea con il consensus, mentre su base mensile il progresso è stato dello 0,2% contro lo 0,3% atteso.
Complessivamente la seduta è registrata piatta per i mercati della regione, come confermato dall’andamento dell’indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso, mentre le piazze cinesi scontano i dati macroeconomici non particolarmente positivi. I prezzi al consumo hanno segnato in Cina nel mese di marzo un incremento dello 0,9% annuo, in lieve accelerazione rispetto allo 0,8% di febbraio e contro l’1,0% del consensus del Wall Street Journal, ma ancora molto lontano dal target di Pechino del 3% per l’intero 2017.

Su base mensile, oltre tutto, l'indice dei prezzi al consumo segna una contrazione dello 0,3% dopo il calo dello 0,2% di febbraio.

Shanghai Composite ha chiuso in declino a -0,46%. L’Hang Seng ha chiuso a +0.93% e il Kospi di Seul +0.24%. Sostanzialmente in parità anche l’S&P/ASX 200 di Sydney (+0.07).

BORSA USA

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in calo a causa delle tensioni geopolitiche in Siria e Corea del Nord. Il Dow Jones ha perso lo 0,03%, l'S&P 500 lo 0,14% e il Nasdaq Composite lo 0,24%.
Positivo l'unico dato macro diffuso in giornata. L'indice JOLTS (nuove posizioni lavorative aperte) a febbraio è cresciuto a 5,743 milioni di unità contro le 5,625 milioni di unità del mese precedente. Il dato è superiore alle attese (consensus 5,655 milioni).

IL CALENDARIO DI OGGI
Mercoledì 12 Aprile 201714:30 USA Indice prezzi importazioni mar;
16:30 USA Scorte settimanali petrolio e derivati.