n63

Log in
NEWS
De Luca allo stadio per Salernitana-Ascoli Confindustria incontra il territorio, venerdì appuntamento a San Marco dei Cavoti Scuola, si avvicina la pausa di Pasqua: stop alle lezioni dal 13 al 18 aprile Voucher, Confesercenti: Occupazione a rischio in 1 impresa su 2 Busitalia, in arrivo 10 nuovi mezzi a Salerno Letteratura, presentato premio nazionale Amerigo delle Quattro Libertà Verdi, continua l'Open space a Roma: c'è anche De Magistris Banco di Napoli Intesa Sanpaolo, Monte di Pietà in vendita: dove nacque la lotta alla usura Disarmiamo l'ignoranza, mostra d'arte a San Giorgio Confindustria, l’impasto che serve all’Europa Nozze d'argento per il Fai: 59 siti aperti solo in Campania Ap, Alfano: A Benevento il primo gruppo provinciale Vincenzo Schiavo eletto presidente di Confesercenri Campania-Molise Imprese di assicurazione, dati in calo ma mercato solido Comune di Napoli, lettera contro il rischiio crac: Dirigenti, recuperate risorse Magna Group assume gli ex Capaldo Ambiente, anche a Napoli iniziative per l'Ora della Terra Avvocati, i matrimonialisti si confrontano sulla nuova condizione dei padri Flora Beneduce (FI): La Regione accolga l'appello dei produttori a difesa dell’olio dei nostri territori Vincenzo Sbrescia (Fare Ambiente): L’Europa al crocevia della storia Chiamarsi Italiano e Cittadino d’Europa. Federalberghi Salerno, indagine sui B&B Fondi europei, un progetto per fare rete: da EUBE e LUPT mano tesa alle imprese Gli sperimentatori e la sindrome del "successo come al solito" Agenzie di stampa, 24 ore di sciopero Napoli, dopo Pasqua via a progetto Bagnoli Borsa mediterranea del Turismo, folla allo stand Blu Hotels per i calciatori del Napoli Confindustria Benevento, il 31 incontro con gli iscritti a San Marco dei Cavoti Mdp, sabato 1° aprile a Napoli la prima assemblea nazionale dei comitati promotori Fondi Ue, De Luca: Rendicontato il 104% del ciclo 2007-2013 Napoli, Bilancio 2017-2019: confermate le tariffe per rifiuti, Imu e Tasi Amministratori professionisti, la sicurezza in condominio: confronto tra categorie Ragazzi incattiviti: la legge del bullismo Credito delle Pmi, 225 mln ai Confidi: domande dal 2 maggio Afragola, sì ai progetti di riqualificazione nei quartieri dellarea Tav

kimbo shop ildenaro 016

Euro, occhi puntati sulla Bce

 

Mercati in ostaggio della cautela, stamani, in attesa della BCE. Alle 13,45 dall’Eurotower di Francoforte, infatti, saranno annunciate eventuali variazioni in tema di politiche monetarie. In particolare, però, relativamente ai tassi ufficiali di interesse ed al piano di quantitative easing (quest’ultimo, si ricorderà, nella riunione di dicembre scorso è stato esteso a tutto il 207) gli analisti non si aspettano modifiche.

Si aspettano, tuttavia, di capire di più dalla successiva conferenza stampa del presidente Mario Draghi, che appunto seguirà come di consueto il meeting (14,30). Ed in particolare si aspettano di capire quale sarà la rotta che la Bce terrà nei mesi avvenire soprattutto alla luce del probabile preannunciato rialzo dei tassi di riferimento della Fed per la valuta americana.

Dalle riflessioni di questi giorni, infatti, ciò che preoccupa di più i banchieri dell'Eurozona è l’impennata di inflazione dell’area euro, inflazione che è un elemento chiave per le decisioni di politica monetaria, dal momento che si assume come target un tasso di inflazione al 2%. 
Inoltre, gli analisti attendono anche una revisione al rialzo delle previsioni economiche dell'Area da parte dello staff di economisti della BCE, compatibilmente con la crescita più robusta dell'attività e dei prezzi. 

Di contro, però, c’è un elemento non secondario da tenere in conto e di cui probabilmente si parlerà. E cioè, le tendenze politiche che rischiano di disgregare l'Area Euro. Con le elezioni tedesche ancora relativamente lontane, l'attenzione è sulle presidenziali francesi, che inizieranno il prossimo mese. Certo, una vittoria dello schieramento di estrema destra capitanato da Marine Le Pen rischia di infliggere un duro alla valuta comunitaria compromettendo fortemente la sopravvivenza dell'Eurozona. Sul punto Draghi, va detto, è stato già molto chiaro: l’euro è irrevocabile ed indispensabile per la crescita dell’area della moneta unica.

In attesa, va detto che il rapporto di cambio euro/dollaro, sul quale c’è in ogni caso da aspettarsi una certa volatilità, in mattinata ha raggiunto il minimo intraday a 1,0525 USD.