Affari e Giustizia

Camorra, clan Fabbrocino: sequestrati beni per 1 mln

Maxi sequestro nei confronti del clan camorristico Fabbrocino. Disposto dalla Dia, nell’ambito di un procedimento penale coordinato dalla Dda napoletana, il sequestro preventivo di tre imprese nei confronti dell’imprenditore Antonio Iovino, detenuto in carcere e di altri cinque indagati raggiunti da un’ informazione di garanzia”. Iovino, ‘la cui partecipazione al clan Fabbrocino e’ stata processualmente riconosciuta in diverse sedi giudiziarie, , rileva la Dia in una nota, ”era riuscito ad imporre, nel comprensorio vesuviano, la propria posizione dominante nel settore dell’estrazione di materiali da cava e del movimento terra utilizzando imprese formalmente intestate a compiacenti prestanome”. Il provvedimento di sequestro riguarda beni mobili ed immobili per un valore complessivo di circa un milione di euro.