Log in
NEWS
Chiesa, il vescovo di Pozzuoli disconosce i riti "ecumenici" Gruppo Cualbu, via ai lavori di riqualificazione dell'ex Birreria Peroni Capri Startup Competition, vince Carddia: nuova app per la salute Coolsun, made in Italy le vernici innovative per l'isolamento termico Climathon 2017, al via la maratona degli innovatori per rendere le città più green Vini d'Italia del Gambero Rosso, successo per la Campania Digital City: Bruxelles lancia la sfida per città smart Stefano Caldoro: Più fiducia in Ue grazie a Tajani Enel, nuovo Innovation Hub a Mosca Napoli, allarme smog: divieto di circolazione 3 giorni a settimana ma per i Verdi non basta Crediti ex Equitalia, lo Stato vuole svenderli a banche e finanziarie Gaetano Graziano nell'associazione nazionale Direttori di Centri Commerciali Gennaro Capodanno nuovo presidente dell'associazione "Jacopo Sannazaro" Premio Grassi, martedì la premiazione a Salerno Napoli, Caniglia e Gaudini: Dateci la delega alla gestione delle notti di movida Anicav su etichettatura dei derivati del pomodoro: Svolta storica Teatro, al Nuovo di Napoli il debutto de "Le Serve" Sinfonia d'inverno, grande successo per il charity gala a sostegno del Pausilipon L' Esercito di Terracotta dell'imperatore Quin: prima nazionale a Napoli Il sognatore sveglio, a Castel Nuovo la follia dell’Arte di Antonio Ligabue Sanità responsabile, dibattito con il ministro Lotti Top Italian Restaurant, i migliori chef del Belpaese all'estero per Gambero Rosso Agroalimentare: insetti a tavola dal 1º gennaio, ma il 54% degli italiani dice No Nuovi pianeti, un modello della Nasa per cercare ET Ambiente e lavoro, nuovo bando Uia: Bruxelles cerca città innovative Agroalimentare, Masiello (Coldiretti): Bene etichettatura per i derivati dal pomodoro Ravello, prorogato fino al 4 novembre lo spettacolo "Villa Rufolo mille anni di magia" Da bottega a museo: ecco il nuovo Ospedale delle bambole Città della Scienza, sos Cgil: Lavoratori allo stremo Premio Sepe a Orfeo, Grimaldi e allo show Made in Sud. Lavoro e corruzione i temi al centro della sesta De Luca sulla sanità: Stiamo preparando una grande rivoluzione Premio Sepe, Cutolo di Mcl: Un omaggio ai grandi personaggi di Napoli Debiti Pubblica amministrazione, valgono il 3% del Pil: il doppio della media Ue Mozzarella di bufala campana, nel mondo è conosciuta come Pino Daniele e Cannavaro Isa Yachts del gruppo Palumbo presenta in Florida le sue novità per il mercato mondiale

kimbo shop ildenaro 016

Salute, il 23% dei minori campani è gravemente obeso

Perdita della vista, patologie renali, tumori, ma anche un costo sociale che è maggiore rispetto a quello provocato dal tabacco e dall'alcool, messi insieme. E' uno scenario drammatico quello dell'impatto dell'obesità sulla salute e sul welfare. Uno scenario molto grave in Campania, dove, secondo il Rapporto Passi 2012-2015 del Ministero della Salute, il 13% della popolazione è obesa, ma la percentuale sale a 23% tra i minori. "La Campania ha il triste primato in Italia della maggiore prevalenza dell'obesità in adulti e bambini e dovrebbe dotarsi di una rete per la terapia multidisciplinare della obesità, sia per assistere i pazienti, sia per diminuire gli alti costi sociali della malattia", ha affermato il presidente del Ceinge Pietro Forestieri che ha fatto il punto sul problema dell'obesità nel corso di Alfa Omega, la sezione di convegni medici della Settimana della Prevenzione a Napoli. Il tema è stato affrontato in occasione dell'Obesity Day che si celebra oggi: nel pomeriggio si svolge un incontro sul "Innovazioni in tema di obesità" a cui partecipano anche gli specalisti Paola Vairano, Ludovico Docimo e Silvia Savastano. "Affrontare l'obesità con una terapia multidisciplinare - ha spiegato Forestieri - significa seguire i pazienti dal punto di vista metabolico, dietologico e chirurgico, perché non dobbiamo dimenticare che l'obesità è una malattia gravissima che porta a patologie malattie che mettono a rischio funzioni vitali del soggetto. In più l'obesità comporta un elevatissimo costo sociale. Oggi investire in centri anti-obesità vuol dire programmare un risparmio di spese che presto non saranno più sostenibili. In Gran Bretagna vengono eseguiti 50.000 interventi di chirurgia per eliminare l'obesità, altrimenti il costo sociale della malattia sarà insostenibile tra 20 anni per il sistema sanitario inglese. Da noi, in Italia vengono eseguiti solo 5.000 interventi l'anno". Tra le malattie a cui porta l'obesità c'è ovviamente anche il diabete, la cui cura comporta un costo elevatissimo a carico del servizio sanitario nazionale. "La definizione di un percorso con le istituzioni campane è un passaggio fondamentale per migliorare la pratica clinica per l'obesità – spiega il prof. Gaetano Piccinocchi, vice presidente della Simg (Società Italiana Medici Generici) Campania - i pazienti ne trarrebbero benefici in tutte le fasi della cura: dalla prevenzione alle strategie terapeutiche, fino alla riabilitazione. I medici potrebbero nettamente migliorare la gestione della patologia e del paziente. E le istituzioni regionali dare delle risposte efficaci ad un problema di salute pubblica, come dimostrano i numeri, e alle tante istanze che provengono dal territorio. Malgrado la presenza di strutture sanitarie di alto livello scientifico dotate di grande professionalità, in Campania l’incidenza della mobilità ospedaliera interregionale per l’obesità è particolarmente elevata. È un altro segnale che mette in luce la necessità di prevedere degli strumenti integrati di cura più efficaci per la presa in carico e gestione del paziente obeso". Proprio nell'Obesity Day, dal convegno Alfa Omega arriva anche la proposta di alcuni tra i più autorevoli clinici operanti in Regione in diversi ambiti (medicina generale, endocrinologia, chirurgia bariatrica, psichiatria) che hanno raccolto le recenti evidenze scientifiche ed hanno elaborato una proposta di percorso diagnostico terapeutico assistenziale (Pdta) per la cura dell’obesità che è in fase di completamento e sarà presentata agli interlocutori regionali nelle prossime settimane, affinché possa essere avviato un percorso che porti alla migliore gestione della patologia da parte di tutte le professionalità interessate.