Log in
NEWS
Legge di Bilancio, De Vincenti: confermati e rafforzati gli impegni per coesione e Sud Ambrogio Prezioso nuovo Presidente di Confindustria Campania InterArtes 2017, dialoghi tra le arti: si parte con Erri De Luca Lilì Marlene, e la musica si tinge di rosa Anm, conto alla rovescia per la procedura di licenziamento collettivo: domani assemblea dei lavoratori Cisl, Furlan: Da domani una donna alla guida del sindacato in Campania Mozzarella Dop congelata alla conquista dei mercai esteri: nuove polemiche sull'oro bianco campano "Mutui usurari", ecco i dettami della Cassazione Chirurgia, al via oggi a Napoli il Congresso nazionale "Pallottole d'argento" contro il mal di testa: nuova sperimentazione all'Università Vanvitelli di Napoli Camera di Commercio di Napoli, appuntamento con l'Alternanza Day Bnl promuove la "Diversity and inclusion week", eventi gratuiti a Napoli Giocare a pallone allunga la vita delle cellule: lo studio dei ricercatori di Napoli e Copenhagen Gianpiero Falco (Confapi Napoli): Legge Bassanini da rivedere, frena la spesa Ue Rimadesio, il design made in Italy sbarca in Giappone Agroalimentare, da oggi scatta l'obbligo di etichetta per il latte made in Italy Povertà, Italia peggior Paese dell'Europa Occidentale: a rischio quasi uno su tre Campania, si rompe una condotta: stop all'acqua in cinque comuni tra Napoli e Salerno "Carlo Poerio e l'Europa", da oggi via alla mostra dedicata al patriota napoletano Musica, De Sica canta Napoli nella stagione Ico Magna Grecia Una piattaforma digitale per i malati di Sm: il progetto della Federico II vince il Premio Merck Cisl, Annamaria Furlan al congresso regionale della Campania Anche i liberali marciano Terna e Fondazione Cariplo portano anche a Napoli il roadshow per cercare talenti Rfi sigla un protocollo sulla legalità con la Prefettura di Napoli Sailitalia ripropone l'evento Wine & Sail Unicocampania, oltre 107mila richieste di abbonamenti gratis per studenti Porti di Napoli e Salerno, entro fine mese il decreto sulle zone economiche speciali Napoli, Mara Carfagna all'attacco: Via Marina, che disastro Maratona della Salute, Borsacchi vince la Prevention Race Garanzia giovani: 1,2 mln di iscritti, 172 mila lavorano Sindaci donna, maglia nera alla Campania: solo 5 su 100 Forza Italia, parte in Campania la scuola di formazione dei Seniores Credit crunch, prestiti alle aziende giù di oltre 42 mld in un anno Napoli, Bassolino lancia l'hashtag #deMagistrisdicaalsindaco

kimbo shop ildenaro 016

Agricoltura, Campania settima regione italiana per produzione: valore a quota 3,5 miliardi di euro

"Nonostante i ritardi strutturali e le accuse infondate per terra dei fuochi, la Campania oggi è la settima regione italiana per produzione agricola e la terza del Mezzogiorno". Gennarino Masiello, presidente di Coldiretti Campania e vicepresidente nazionale, commenta così i dati Ismea resi noti dal direttore generale Raffaele Borriello. L'Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo e Alimentare fotografa un valore della produzione agricola pari a 3,5 miliardi di euro, che colloca la Campania al settimo posto nel sistema nazionale e al terzo nel Sud dopo Puglia e Sicilia. Corrono i comparti food & wine, con un quinto posto per il ritorno economico delle filiere produttive di qualità, che nel food vale il 5,5% del pil agricolo nazionale. Per i prodotti certificati la Campania può contare su 54 Dop e Igp, oltre a15 Doc, 4 Docg, 10 Igt e 515 prodotti agroalimentari tradizionali.

"Dati incoraggianti – sottolinea il presidente Masiello – che dimostrano oggettivamente che possiamo mettere alle spalle le negatività del passato, ma si può ancora crescere. La straordinaria varietà di prodotti agroalimentari della Campania è il patrimonio su cui far convergere politiche di sistema. Il successo di un prodotto porta con sé un effetto moltiplicatore su tutti i comparti e sul tessuto sociale regionale. I trend di crescita dei prodotti certificati sono la prova provata che la qualità è il paradigma su cui bisogna orientare le scelte delle imprese agricole. Abbiamo ancora ampi margini di crescita, ma solo se sapremo superare ritardi strutturali e culturali. Rimuovere gli ostacoli fisici, migliorando i collegamenti materiali e virtuali, fa il paio con il superare la tendenza a restare soli. Sono soprattutto i giovani agricoltori a dover cavalcare questo momento e a guidare un cambiamento radicale nella capacità di fare rete, non solo tra imprenditori ma all'interno di un progetto generale che superi campanilismi ed egoismi. La programmazione del PSR 14/20 deve spingere in questo senso, ma a patto che tutte le scelte politiche e strategiche guardino nella stessa direzione. L'agricoltura può creare valore aggiunto anche per gli altri comparti, a partire dal turismo. Il valore dell'agricoltura è anzitutto valore del territorio".