Log in
NEWS
G7 Interni a Ischia, si punta a un'intesa contro il terrorismo su web Scuola, progetto con il Cern per 800 studenti: 24 andranno a Ginevra Sla, avviata la sperimentazione con una nuova biomolecola Bonifica Resit Giugliano, Galletti: Sarà completata a gennaio 2018 Roberto Race riceve la Honorary Membership dalla The Watson Society Silver Economy Award, incentivi per soluzioni Ict destinate agli anziani ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti ZTL Radar, la nuova App amica degli automobilisti Ricerca, utilizzo del grafene per il fotovoltico del futuro Oncologia, Napoli esporta il modello Pascale in Cina Porto di Napoli, Del Rio: Presto un nuovo progetto ferroviario per la città Porti, nel 2018 Napoli e Salerno supereranno il milione e centomila crocieristi Zes Napoli-Salerno, Del Rio: Iter completato entro fine anno Porti, Del Rio: A Napoli possono arrivare 2 mln di container in più Waterfront, Del Rio: Da Napoli progetti di qualità Porto di Napoli, De Luca: Il progetto va concluso entro 14 mesi Fincantieri, De Luca e Del Rio: Un incontro con l'azienda per il futuro dei lavoratori Viaggi d’affari e sicurezza: come scegliere l’assicurazione giusta Giuseppe Vitagliano eletto presidente dell'Associazione nazionale Commercialisti di Arzano Tristano Dello Joio presidente del Parco regionale dei Monti Lattari Nicola Massimo è il nuovo ad della Asm di Molfetta Bus nella scarpata, ad Avellino la protesta dei familiari delle vittime Porto di Napoli, faccia a faccia De Luca-de Magistris Dhl e Gesac, a Capodichino nasce il nuovo polo logistico Marco Tardelli nell'organizzazione delle Universiadi di Napoli Consorzio di tutela Mozzarella Dop, a Caserta primo direttivo Assolatte fuori sede Teatro, il San Carlo inaugura la stagione dei concerti 2017 Davide Tizzano confermato nel board dei Giochi del Mediterraneo Madre, la vita di Pippa Bacca raccontata in un libro: oggi le presentazione Università di Benevento, nuovo laboratorio in autoimprenditorialità e creazione di impresa Gennaro Ciaramella nella giunta dell'Unione Nazionale Giovani Commercialisti Porto di Napoli, via al cantiere dragaggi per le grandi navi Napoli, controlli sugli scuolabus: sanzioni e sequestri per gli abusivi Minori non accompagnati, aumentano quelli in comunità: record in Sicilia, Lombardia e Campania Enrico Coscioni primario di Cardiochirurgia d'Elezione al Ruggi di Salerno

kimbo shop ildenaro 016

Fondi Ue, l'Italia perde oltre 172 mln di risorse 2007-2013

L'Italia ha perso almeno 172,18 milioni di euro di fondi europei per il periodo 2007-2013. Il dato, già denunciato dall'eurodeputata del Movimento 5 stelle Rosa D'Amato, emerge da un rapporto realizzato dalla Commissione europea per il Parlamento Ue di cui l'Ansa ha preso visione. La cifra esatta di fondi europei "disimpegnati", quindi non più utilizzabili per il programma a cui erano stati assegnati né per qualsiasi altra finalità, è di 172.179.323 euro, la maggior parte dei quali riguardano la regione Sicilia, che in totale perde almeno 124,37 milioni. La fetta più grande di fondi europei persi proviene dal Programma operativo regionale (Por) del Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) della Regione Sicilia, nell'ambito dell'Obiettivo Convergenza, che punta a innalzare e stabilizzare il tasso di crescita medio dell'economia regionale. Poco meno di 117 milioni di euro (esattamente 116.906.503) dei circa 3,270 miliardi messi a disposizione resteranno quindi nelle casse dell'Unione europea. Sempre in Sicilia, ma nell'ambito dell'Obiettivo Convergenza del Por Fse (Fondo sociale europeo), sono stati "disimpegnati" altri 7,465 milioni di euro su un totale di 1,049 miliardi. La Regione perde così un totale di 124,372 milioni di euro, ai quali potrebbero sommarsi ulteriori fondi. 38,4 milioni di euro sono stati infatti sottratti all'Obiettivo Convergenza del Programma operativo interregionale (Poin) 'Attrattori culturali, naturali e turismo', che punta a sostenere lo sviluppo economico e sociale di Sicilia, Campania, Puglia e Calabria (non sono però disponibili i dati regione per regione). Unico Piano Operativo del Nord Italia ad aver perso fondi è quello Fse della Provincia autonoma di Bolzano per l'obiettivo 'Competitività regionale e occupazione': 9,4 milioni di euro dei 60,1 totali sono stati "disimpegnati". Conclusa entro il 31 marzo l'attività di certificazione della spesa da parte delle autorità italiane, la Commissione europea sta ora analizzando le cifre per arrivare il prima possibile alla chiusura di tutti i vari programmi, che potrebbe richiedere diversi mesi di tempo. L'ammontare totale dei fondi comunitari "persi" dall'Italia e da restituire a Bruxelles potrebbe quindi anche aumentare una volta concluso l'intero iter di verifica.