Log in
NEWS
Giovane morto al Loreto mare, è bufera nella Sanità campana Sui sentieri degli dei, ad Agerola omaggio a Rino Gaetano Made in Italy, studio di Confartigianato: Protagoniste le piccole imprese Gianfranco Rotondi (Fi): Alle elezioni ci sarà un vincitore e sarà il centrodestra Regione, aumento stipendio ai manager. Di Scala (Fi): Grottesca difesa di De Gregorio Guardia Sanframondi, al via domani i "Riti Settennali" Roghi, emergenza sui Monti Lattari: fiamme vicino ad hotel Napoli, Moxedano: Situazione trasporti sempre più complicata Confartigianato: Le Pmi italiane pagano l'energia il 29% in più rispetto alla media Ue Montenero, al via la prima edizione di "Corti al Mulino" Premio Capri Danza International, al via la V edizione alla Certosa di San Giacomo Attentato Barcellona, a Napoli rafforzate le misure di sicurezza Diwine Jazz Festival, a Montecorice quattro serate tra vino e buona musica Da Pasqualino, omaggio a Capri: ecco i faraglioni di pizza Ermanno Russo: Che errore depotenziare l'oculistica al Vecchio Pellegrini Napoli, Comune: Dal 28 ordinanza per fornire indicazioni sui vaccini Geometri, Carlino: Al fianco dei periti industriali per il campetto a Scampia Estate, 38 mln di italiani in vacanza: tra i souvenir i prodotti tipici del territorio Giovani Confapi Napoli, Marrone: Bene l'occupazione, investire sulla formazione Lavoro, dati Cgia: nell'ultima parte dell'anno 123 mila nuovi posti Fca, dopo Geely e Dongfeng anche Guangzhou smentisce interesse all'acquisizione Teatro, Kronos e Medea a Velia tra classici e archeologia Alto Calore, Cammarano (M5s): Accordo a perdere con l'Acquedotto pugliese Morto Vincenzo Abate, pioniere della fecondazione artificiale Universiadi Napoli 2019: presentato a Taipei il video ufficiale Partecipazione delle Pmi alle gare pubbliche: bando Cosme da 350mila euro Poli innovativi dell'infanzia, 14,4 milioni alla Campania Treni regionali, 640 milioni dal Governo Ssc Napoli, assessore Borriello: Nuova convenzione per lo stadio, risolte le pendenze Confapi Napoli, Giglio: Incidenti in mare, più controlli ai presidi di salvataggio Benevento, Mortaruolo (Pd): Dalla Regione contributi a 47 Pro Loco Ecolamp, Napoli e provincia al 56% di raccolta di lampadine esauste Miss Mondo Italia, lunedì tappa nel salernitano Morto a Napoli il direttore della Comunicazione Msc Maurizio Salvi Attentato Barcellona, 14 morti: anche due italiani. Nella notte attacco sventato a Cambrils

kimbo shop ildenaro 016

Incendi, Dossier Legambiente: Gravi ritardi delle Regioni sui Piani anti-roghi


La gestione dell'emergenza incendi "e' stata segnata fino ad ora da troppi e ingiustificati ritardi a livello regionale e nazionale a partire dalle Regioni, che si sono mosse con troppa lentezza come dimostrano quelle piu' devastate dalle fiamme". Infatti "ad oggi Campania e Lazio non hanno ancora approvato il Piano Aib 2017 (piano antincendio boschivo) e le relative modalita' attuative per organizzare la prevenzione, il lavoro a terra, e gli accordi con i Vigili del Fuoco e con la Protezione Civile. Calabria e Sicilia lo hanno fatto in parte, con grande ritardo, e la Sicilia per altro non ancora stipulato la convenzione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Unica eccezione la Puglia che si e' mossa su entrambi i fronti per tempo, ma non si hanno notizie dell'attivazione dei Centri operativi provinciali (Cop)". Cosi' Legambiente nel suo 'Dossier Incendi' che fa il punto sull'emergenza roghi. "Ma il Piano Aib da solo non basta a scongiurare devastazioni e atti dolosi, se non e' accompagnato da un'efficace macchina organizzativa e da politiche di gestione forestale sostenibili come dimostra la situazione reale", sotolinea Legambiente. Ai ritardi, va aggiunto "il numero insufficiente delle squadre di operai forestali e soprattutto l'assenza di strategie e di misure di adattamento al clima". In questo quadro si inserisce anche il processo di riorganizzazione delle funzioni dell'ex Corpo Forestale ora assorbito nell'Arma dei Carabinieri "e i ritardi nazionali dovuti al fatto che il Governo e i ministeri competenti non abbiano ancora approvato i decreti attuativi necessari al completamento del passaggio di competenze, personale, strumenti e mezzi per quanto riguarda l'antincendio boschivo, in modo da garantire su tutto il territorio squadre operative per gestire l'emergenza e svolgere le attivita' di prevenzione".
Nel dossier Legambiente fa il punto sui ritardi delle cinque Regioni piu' colpite dalle fiamme. Il Lazio, con il 35,2% (605.859 ettari) di superficie regionale forestale, ad oggi e' quarta regione per estensione dell'area interessata da incendi (1.635 ettari), "non ha ancora approvato il piano Aib 2017 e solo a giugno ha definito e sottoscritto l'apposita convenzione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per lo svolgimento delle essenziali funzioni ad esso delegate, per una somma complessiva circa 2.300.000,00 euro". La Campania, che ha ben il 32,7% della superficie regionale coperta da boschi e foreste, con un'estensione totale di 445.274 ettari e ad oggi gli ettari percorsi dal fuoco sono ben 2461 (al 12 luglio), "oltre a non aver approvato il Piano Aib 2017, non ha neanche definito e sottoscritto l'apposita convenzione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per lo svolgimento delle essenziali funzioni ad esso delegate". Solo "in questi ultimi giorni" ha emanato le ordinanze sugli incendi boschivi, trasferendo le competenze dall'assessorato all'agricoltura a quello alla Protezione Civile, "senza pero' accompagnare il passaggio con un trasferimento di uomini e mezzi". Ad oggi, inoltre, "non risulta fatto anche il passaggio in cui avrebbe dovuto indicare il numero degli operatori impegnati nella lotta attiva agli incendi boschivi con relative fasce di eta' e in regola con la certificazione di idoneita' fisica". Poi "nessuna notizia sull'attivazione dei Centri operativi provinciali (Cop) per aumentare efficacia ed efficienza nel coordinamento degli interventi a scala territoriale locale".