Log in
NEWS
Confapi Napoli, Giglio: Incidenti in mare, più controlli ai presidi di salvataggio Benevento, Mortaruolo (Pd): Dalla Regione contributi a 47 Pro Loco Ecolamp, Napoli e provincia al 56% di raccolta di lampadine esauste Miss Mondo Italia, lunedì tappa nel salernitano Morto a Napoli il direttore della Comunicazione Msc Maurizio Salvi Attentato Barcellona, 14 morti: anche due italiani. Nella notte attacco sventato a Cambrils Torre del Greco, D'Elia (M5s): Al via il laboratorio di democrazia diretta Torre del Greco, Mdp: Ripristinata la legalità Imprese, il report di Intesa Sanpaolo: arrancano le italiane, +20% per quelle di immigrati Napoli, de Magistris: Per il turismo estate eccellente Siti Unesco, apre la Grotta preistorica di Camerota Start up e servizi digitali: percorso di accelerazione per 4 nuove imprese Erasmus giovani imprenditori global: le domande entro il 30 agosto Scavi di Pompei, ieri guasto all'impianto di illuminazione: le visite notturne riprendono Anche questo sarà il nostro tempo La consistenza dell’intangibile Torre del Greco, sciolto il Consiglio: arriva il commissario Attentato Barcellona, a Napoli bandiere a mezz'asta a Palazzo S. Giacomo La lezione di Roosevelt: un New Deal per l'Italia Ad ogni opera d'arte il giusto tipo d'esposizione Attacco terroristico a Barcellona: furgone contro la folla sulla Rambla, morti e feriti Guardia Sanframondi, ordinanza del sindaco: No a cellulari e filmati per il rito dei Flagellanti Il volo dell'angelo della console Usa a Napoli Il consolato d'Australia porta "Troppo Napoletano" ad Adelaide Luigi Mercogliano nominato nella direzione regionale di Fdi-An Parco Archeologico di Ercolano, visitatori in aumento: + 16,70% rispetto al 2016 Intesa Sanpaolo, a ferragosto oltre 4.000 visitatori a Palazzo Zevallos Aeroporti, l'Enac va avanti con la certificazione: Ok il 40% degli scali, c'è Napoli Morte garante detenuti, Palmieri: Amica delle persone fragili Morte Garante detenuti, E. Russo: Con lei la detenzione ha fatto progressi Periti industriali, Sansone: Pronti a collaborare per l’adeguamento degli impianti sportivi di Scampia Riforma Madia, altro stop sulla soppressione del Corpo Forestale: parola alla Corte Costituzionale Morte garante detenuti, Dap: Donna di grande valore Scavi di Pompei, al via il cantiere: entro il 2019 area interamente consolidata Regione, Caldoro: No agli aumenti gli stipendi dei manager della Sanità

kimbo shop ildenaro 016

Professionisti della comunicazione, al Nord si guadagna di più


Quanto guadagnano i professionisti della comunicazione? Dove lavorano e con quali mansioni quelli con lo stipendio più alto? Conta più l’esperienza o l’età?
Sono queste le domande alle quali dà una risposta la Guida alle retribuzione dei professionisti nell’ambito marketing e comunicazione realizzata da Spring in collaborazione con Job Pricing che analizza ben 300.000 casi in Italia.

Le differenze regionali sono marcate
A livello regionale, i quadri che operano in Emilia Romagna percepiscono la RAL più alta (56.820 euro l’anno) mentre in Sicilia la più bassa (49.113 euro l’anno), con una differenza di circa  8000 euro l’anno.  Tra gli impiegati invece sono i Lombardi a ricevere lo stipendio più alto (31.800 euro l’anno) e molisani  quello più basso (26.452 euro l’anno, 5300 euro in meno dei colleghi del nord).
In Emilia Romagna il peso della retribuzione variabile è del 9,7% per i quadri  che arrivano a 56820 euro l’anno , mentre gli impiegati guadagnano  poco più di 30 mila euro con una percentuale di compenso variabile del7,7%.

Dall’altro capo della classifica, il Sud
 In Campania un quadro guadagna poco più di 52 mila euro e ha un peso del compenso variabile pari a 9,6%. Un impiegato arriva a percepire  poco più di 28,5 mila euro e una percentuale variabile dell’8,3%.
In Puglia un quadro guadagna oltre 52211 euro annui con l’7,6% di variabile, un impiegato arriva a percepire poco più di 27 mila euro. In Basilicata si sfonda il tetto di 50 mila euro lordi annui per i quadri e dei 26 mila per i dirigenti (peso variabile rispettivamente 7,6% e 7%). Anche in Sardegna si guadagna quasi come in val d’Aosta /oltre 50 mila euro)  e in Sicilia e Calabria, si rimane  sotto intorno ai  50 mila euro l’anno per i quadri  e a 29 mila e 27 mila rispettivamente.