n63

Log in
NEWS
Cai, Napoli capitale della montagna: c'è l'assemblea nazionale Mann, flash mob per dire no alla sentenza del Tar Università di Salerno, occhialini 3D per il piano formativo in live surgery Napoli, il ministro Orlando a de Magistris: Noi attenti alla città Ariano International Film Festival, presentata a Cannes la V edizione Napoli, cambia la giunta. Il sindaco: non c'è giudizio politico Napoli, de Magistris: Governo garantisca più risorse Bcc Napoli, bilancio di solidità Matilda Cuomo e la formula magica del Mentoring Matilda Cuomo premia Boccia alla Camera di Commercio di Salerno Nei guai amministratore di società che trasporta dializzati Mostre, Pina Gagliardi a Capri dal 3 giugno Confindustria, Benevento Calcio tra le 10 imprese neoassociate citate da Boccia Mann, lettera degli intellettuali: Sentenza crea danno incalcolabile Napoli, il presidente della Commissione Trasparenza Palmieri: Rischio default Ex Isochimica, teste in aula: Amianto smontato anche in stazione Premio Morante Ragazzi, Floris super-vincitore Medicina, il ministro Fedeli a Salerno: Decreti per le scuole di specializzazione entro luglio Federico II, premi e concerti per compleanno dell'università Regione, si insedia Osservatorio su mercato del lavoro Crisi Anm e Ctp, De Luca scarica il Comune di Napoli Ga.Fi., nuova sede in Calabria Universiadi, Fi: Villaggio atleti su navi, cala il sipario per Bagnoli Fca, siglata l'intesa con la Regione per il centro ricerche di Pomigliano Napoli, il consiglio approva il rendiconto. Palma: Lascio per un incarico nazionale Camera di Commercio di Napoli, lunedì l'intesa con imprese cilene Salerno, Matilda Cuomo incontra sindaco Napoli e assessore De Luca Dario Scalella nuovo console della Corea del Sud a Napoli Monta la legalità, studenti reporter: domani la presentazione delle videoinchieste Provincia Caserta, scope in mano i dipendenti ripuliscono gli uffici Napoli, Confapi sul caso Bagnoli: Sindaco incoerente, Pmi marginalizzate Migranti, 1004 sbarcati nel porto di Salerno Regione, Bosco: Bandi del Psr importanti per un territorio a vocazione agricola Industree Communication Hub, arriva il Digital Advertising Remix Anche per i beni culturali chi si ferma è perduto

kimbo shop ildenaro 016

Popolazione, Istat: A Roma frammentazione sociale, a Napoli povertà

 
"Un'analisi della popolazione condotta sui comuni più rappresentativi - Milano, Roma e Napoli - mostra che a Milano il centro storico appare dominato dalle aree residenziali a profilo medio-alto e dalle aree con popolazione anziana, che rappresentano in termini spaziali il 43,7 e il 28,8% della popolazione milanese; dalle fasce centrali e semi-centrali sono escluse le aree del ceto medio e le aree popolari con famiglie giovani situate invece ai margini dei confini comunali. Le aree popolari a rischio di degrado, che pesano per l'11,0% della popolazione, si collocano nelle aree semi-centrali, lasciate libere dalle classi medie". E' questo il quadro che emerge dal Rapporto annuale 2017 dell'Istat. In particolare "a Roma emerge una decisa frammentazione sociale. Nel centro storico prevalgono le aree residenziali a profilo medio-alto (38,9% della popolazione), mentre, appena fuori dai Municipi centrali, si riscontra una base insediativa caratterizzata da aree del ceto medio e della popolazione anziana (rispettivamente il 34,3 e il 17,2%). In questo mosaico le aree popolari a rischio di degrado (dove risiede l'8,1% della popolazione), in cui convivono differenti tipologie di disagio sociale ed economico, si affiancano alle aree popolari con famiglie giovani in affitto (1,6% della popolazione). Entrambe le aree risultano, per la maggior parte, espulse ai confini del perimetro urbano comunale". Ed a Napoli "vi è la netta prevalenza di aree popolari con famiglie giovani in affitto dove si concentra il 44,1% della popolazione residente. Anche se estese, queste aree svantaggiate non sono ghettizzate poiché confinano con aree in cui vivono tutte le altre tipologie sociali individuate. Accanto alle aree popolari con famiglie giovani in affitto e a quelle a rischio di degrado - che ammontano insieme ai due terzi della popolazione - si estende, nella zona collinare e in quella costiera ad ovest della zona portuale, una vasta area caratterizzata da profili medio-alti".