n63

Log in
NEWS
Getra, Zigon e Cesaro presentano "Terra dei Valori": Patrimonio culturale e umano fondamentale per l'impresa Confindustria, Boccia: Al via una fase di confronto serrato con la politica Corecom, Zaccaria, Avviato percorso per le deleghe di seconda fase Giovanni Sannino eletto presidente della sezione Industria alimentare di Unione Industriali Napoli Vincenzo Napolitano confermato alla guida della sezione Utilities di Unione Industriali Napoli Vittime innocenti della camorra, il cardinale Sepe ricorda Annalisa Durante Governo, a Palazzo Chigi vertice tra Gentiloni e i governatori Pd, dati Youtrend: Renzi sbanca in Campania (83,7%) Rifiuti, cresce la raccolta di organico. Nord più virtuoso del Sud, ma la Campania è quarta tra le Regioni Sud 4.0: la nuova rivoluzione industriale parte dal Mezzogiorno El Cafè Bar, a Pomigliano d'Arco il primo caffè alla cannabis Corecom Campania, record di conciliazioni e iniziative per minori Università, a Tirana la quinta edizione di "Studiare in Italia" Vincenzo Schiavo nuovo presidente di Confesercenti Campania e Molise Addio voucher, l'allarme delle imprese: A rischio l'occupazione per 300mila persone Def, Boccia al Governo: La politica economica guardi alle imprese Pasta Chirico, il 31 la premiazione dei vincitori di Racconti di Grano Teatro Stabile, chiusura del Mercadante: il 3 aprile il cda per nuova struttura Cosap, 100 milioni per trasformare l'ex Peroni in un complesso polivalente Giorgio Starace nuovo ambasciatore a Tokyo Ue, Tremonti: Così il Sud è affidato a Bruxelles Napoli, il sindaco: Non pagheremo i debiti ingiusti del passato Medici Napoli, l'Ordine celebra gli iscritti da 50 anni Nuovo Piano paesaggistico, Campania divisa in 15 macroaree Felicita Delcogliano nuovo assessore a Istruzione e Mobilità a Benevento De Luca allo stadio per Salernitana-Ascoli Confindustria incontra il territorio, venerdì appuntamento a San Marco dei Cavoti Scuola, si avvicina la pausa di Pasqua: stop alle lezioni dal 13 al 18 aprile Voucher, Confesercenti: Occupazione a rischio in 1 impresa su 2 Busitalia, in arrivo 10 nuovi mezzi a Salerno Letteratura, presentato premio nazionale Amerigo delle Quattro Libertà Verdi, continua l'Open space a Roma: c'è anche De Magistris Banco di Napoli Intesa Sanpaolo, Monte di Pietà in vendita: dove nacque la lotta alla usura Disarmiamo l'ignoranza, mostra d'arte a San Giorgio Confindustria, l’impasto che serve all’Europa

kimbo shop ildenaro 016

Commercio, consumi fermi a febbraio



L'indicatore dei Consumi Confcommercio (Icc) ha registrato, a febbraio, una diminuzione dello 0,1% rispetto a gennaio ed un aumento dello 0,1% su base annua. I consumi, sulla base delle indicazioni che emergono dalla media mobile a tre mesi, continuano a mostrare un profilo di crescita modesto, con un'evoluzione che, seppure in contenuto miglioramento dall'estate del 2016, appare molto debole e inadeguata a produrre stimoli significativi alla ripresa. Questa dinamica è in linea con un quadro macroeconomico in cui andamenti non univoci ed altalenanti delle diverse variabili sono testimonianza delle incerte prospettive dell'economia italiana. Questa situazione ha portato, anche a febbraio, ad un deterioramento della fiducia delle famiglie. I giudizi e le aspettative dei consumatori hanno registrato un peggioramento di tutte le componenti: dalla situazione economica del paese, a quella personale, alle prospettive future. La perdita di fiducia da parte delle famiglie riflette anche il progressivo aumento dell'indice macroeconomico di disagio sociale, (MIC - Misery Index Confcommercio), che si è infatti attestato, a gennaio 2017, sul valore più elevato dell'ultimo anno e mezzo. Leggermente più positiva appare la situazione sul versante delle imprese.
A febbraio il miglioramento del sentiment ha riportato l'indice di fiducia poco al di sotto dei valori di fine 2015. L'ottimismo è più accentuato tra gli operatori del commercio al dettaglio e gli imprenditori del manifatturiero, mentre è risultata stabile la fiducia degli imprenditori delle costruzioni e dei servizi di mercato. L'atteggiamento degli operatori del manifatturiero riflette il graduale miglioramento dell'attività produttiva che, seppure in modo discontinuo, prosegue ormai dall'estate del 2016. Dopo il calo di gennaio, stando alle stime di Confindustria, a febbraio si dovrebbe essere registrato un incremento dell'1,3%. Tenendo conto dell'andamento positivo degli ordini, sempre a febbraio, l'attività produttiva dovrebbe rafforzarsi nei prossimi mesi. In linea con un contesto economico non particolarmente brillante, anche il mercato del lavoro continua ad evidenziare segnali di scarsa dinamicità. A gennaio 2017, stando alle stime preliminari, il numero di persone occupate è aumentato di 30mila unità su base mensile (+236mila su base annua). Più modesto è risultato l'incremento relativo alle persone in cerca di lavoro (+2mila unità rispetto a dicembre, +126mila su base annua). Questi andamenti hanno determinato un ampliamento dell'area delle persone attive. Le forze di lavoro si collocano, quindi, sui massimi storici e il tasso di disoccupazione rimane stabile. Il quadro d'insieme è completato da una tendenza alla progressiva riduzione delle ore di Cig autorizzate (-46,3% a gennaio su base annua), andamento a cui ha contribuito in misura molto rilevante la riduzione di ore di Cigs.