n63

Log in
NEWS
Psicologi, da Napoli le linee guida nazionali per internet Apple, nuovo bando per la Developer Academy La bella favola di Macron Fiera agricola, successo per la 12° edizione. In ripresa il mercato dei trattori I segreti dell'energia vitale: vivere meglio, belli e a lungo Funder 35, via al nuovo bando: 2,65 mln per le imprese culturali no profit Sicurezza sul lavoro, Palmeri: In Campania pronto il bando sui fondi "morti bianche" Turismo, 5 mln di presenze per il ponte del 1° maggio: Napoli tra le mete più gettonate Napoli, de Magistris lancia spot 5 x mille per finanziare il welfare in città Scavi di Ercolano, riaprono tre Domus e le Terme maschili Consulenti del Lavoro, da Napoli parte lo sportello telematico per le segnalazioni di esecizio abusivo Boom accessi in pronto soccorso: al Cardarelli tornano le barelle Ntv celebra i 5 anni dal primo viaggio di Italo Comitato unitario delle Professioni, mercoledì 3 maggio incontro con Poletti Università, alla Parthenope nuovo corso di studi in Scienze nautiche Pd, Bassolino: Tempo perso tra congresso e primarie scontate Forum Project Games, contest per i giovani con fantabudget di 50mila euro Napoli, de Magistris: Su Bagnoli urge incontro non tecnico con De Vincenti Digital Magics, nuova call per le start up innovative: in palio 5mila euro Forza Italia, nominati i componenti del coordinamento cittadino Universiadi, A. Cesaro (Fi): Il silenzio del ministro è un'occasione persa Giovanni Francesco Russo nuovo coordinatore di Campania Libera Napoli Turismo, domani al Med Festival Experience la firma all'intesa con Russia, Serbia e Brasile Volontariato al Sud, contributi alle coop sociali Go Sud, un concorso di idee per valorizzare i luoghi della cultura Le verità, presentato il thriller psicologico ambientato a Napoli Dal consolato spagnolo l'omaggio al connubio culturale con Napoli Sicurezza sul lavoro, al via l’assegnazione degli incentivi: domande fino al 5 giugno Unione Industriali, fronte comune tra Regione e imprese sullo sviluppo urbano Capitale europea dell’innovazione: primo premio da 1milione di euro Centenario Unione Industriali Napoli, De Vincenti: In moto investimenti importanti Centenario Unione Industriali Napoli, Boccia: In Italia troppi esperti del passato Centenario Unione Industriali Napoli, Prezioso: Bagnoli? Servono interventi choc Abc, all'azienda del Comune di Napoli il Premio Natura 2017 Centenario Unione Industriali Napoli,Pan: Il Sud snodo geopolitico chiave per l'Ue

kimbo shop ildenaro 016

Stranieri, rapporto Censis: senza migranti interi paesi a rischio spopolamento. A Napoli 24.340 residenti in più in 5 anni

Gli stranieri antidoto al rischio spopolamento. In una Italia in declino demografico, con un numero di nati mai così basso dal 1861, ci sono 841 comuni in cui nell'ultimo quinquennio (2010-2015) la popolazione è cresciuta esclusivamente grazie agli immigrati. In questi comuni, che si trovano in ogni area del Paese e hanno dimensioni diverse, risiedono quasi 13,9 milioni di abitanti, ovvero il 23% della popolazione. E' quanto emerge da un'analisi del Censis, che segnala però anche un altro fenomeno: anche gli stranieri cominciano a fare meno figli. Le crescite maggiori si sono verificate a Collegiove nel Lazio (dove la popolazione nei cinque anni è aumentata del 13,3%), Camini in Calabria (+12,8%), Baranzate in Lombardia (+10%). Ma non sono solo i comuni piccoli e medi ad aver beneficiato della presenza degli stranieri. Senza immigrati, negli ultimi cinque anni 51 dei 144 comuni italiani con più di 50.000 abitanti avrebbero sofferto di una contrazione demografica. Nel quinquennio a Bologna la popolazione cresce di 17.010 residenti, ma i cittadini italiani sono 596 in meno e gli stranieri 17.606 in più. A Torino si contano 16.209 residenti in più come risultato di una crescita di 28.780 stranieri e una diminuzione di 12.571 italiani. A Napoli i residenti aumentano di 11.413 unità, frutto di un incremento di 24.340 stranieri e di una diminuzione di 12.927 italiani. In termini percentuali, nel periodo le variazioni maggiori si registrano in tre grandi comuni della Lombardia. A Sesto San Giovanni, nonostante la diminuzione dei cittadini italiani, la popolazione complessiva è aumentata del 6,9%, a Pavia del 5,9%, a Cinisello Balsamo del 5,7%. Sono comunque soprattutto i comuni ultraperiferici,cioè distanti almeno 75 chilometri dai poli urbani maggiori, ad essere a rischio estinzione senza migranti, secondo il Censis. In questi comuni minori, dove vivono più di 923.000 abitanti, negli ultimi cinque anni i residenti italiani sono diminuiti di oltre 10.000 unità, mentre gli stranieri sono cresciuti di oltre 13.700, garantendo così un saldo demografico positivo di 3.685 abitanti e quindi una crescita della popolazione dello 0,4%. Fra questi comuni minori, che crescono esclusivamente grazie alla popolazione straniera, che ha compensato l'emorragia di italiani, si trova Ischitella in provincia di Foggia, dove gli immigrati residenti sono 278, cresciuti del 186% nei cinque anni. Poi Sant'Arcangelo in Basilicata, dove vivono 370 migranti, che sono aumentati del 94,7% dal 2010. Poi ancora alcune isole che sono meta di turisti: Ventotene, dove ci sono 91 stranieri su 739 residenti, Isola del Giglio, dove ci sono 129 stranieri su 1.442 residenti, e Pantelleria, con 549 stranieri su 7.701 abitanti. Intanto le nascite di figli di coppie immigrate si stanno però riducendo e nell'ultimo anno crollano rovinosamente. Si è passati dai 72.096 nati da entrambi i genitori stranieri del 2015 ai 61.000 stimati del 2016, con una riduzione del 15,3%, assai superiore a quella dei nati da donne italiane, fra le quali le nascite si sono ridotte del 2,4%. Il risultato è che il tasso di fecondità delle donne straniere negli ultimi cinque anni si è ridotto da 2,4 a 2,0 figli per donna, e l'età media al primo parto è arrivata a 28,7 anni, più vicina ai 32,3 anni delle italiane. Un fenomeno su cui il Censis offre una lettura: la debolezza delle politiche familiari sta scoraggiando anche gli immigrati, che vedevano nei figli uno strumento di crescita e di riscatto sociale.